Ultim'ora

Teano / Pignataro Maggiore – La protesta degli agricoltori arriva nel Casertano. Domani corteo lungo l’Appia. Il sostegno della Nuroll

Teano / Pignataro Maggiore – Domani due febbraio 2024 i trattori marceranno lungo la statale Appia. L’appuntamento è fissato in mattinata in località Maiorisi, nel territorio del comune di Teano, fino ad arrivare, a passo d’uomo, al casello autostradale di Capua. Durante il percorso gli operai Nuroll aspetteranno in via del Conte per poi manifestare al loro fianco per dare visibilità alla loro vertenza (l’azienda rischia la chiusura), ma anche per sostenere le ragioni della protesta degli agricoltori. Insomma domani mattina la statale Appia sarà un inferno, i trattori procederanno lentamente e questo paralizzerà l’importante arteria.
Altro che politiche a tutela del made in Italy e della sovranità alimentare, il governo Meloni dice una cosa per fai poi in pratica tutt’altro. Lo hanno capito bene gli agricoltori che stanno animando proteste in tutta Italia. La protesta nata in Germania sta dilagando in molte altre nazioni europee, quindi anche in Italia. I motivi della protesta sono legati alla impossibilità di coltivare prodotti della terra e allevare bestiame in una situazione in cui aumenta il carburante con cui funzionano i trattori, aumenta il costo dei concimi, aumenta tutto ciò che serve per lavorare mentre ciò che viene prodotto viene pagato sempre meno. A questo si aggiunge la mancata tutela dei loro interessi a vantaggio delle industrie e per questo protestano contro l’Europa che agevola la carne sintetica e le farine di grillo, inoltre tutela le produzioni di altri paesi, anche extra europei danneggiando le nostre. Tra i motivi della protesta anche la realizzazione di impianti fotovoltaici su terreni che vengono sottratti alle coltivazioni.

Guarda anche

ALVIGNANO – Cade dal carello elevatore e muore: 15 anni non bastano per fare giustizia

ALVIGNANO – La tragedia avvenne nel 2009 all’interno del capannone della ditta Pacelli. Dal carrello …