Ultim'ora

TEANO – Comune, i giudici annullano l’approvazione del rendiconto di bilancio 2022. Nessun pericolo per l’amministrazione. Solo una perdita di tempo

TEANO – A livello di principio la consigliera comunale Daniela Mignacco ha vinto. A livello pratico Mignacco ha solo perso tempo, speso risorse inutilmente. Ha dimostrato però la leggerenza con cui, nel caso specifico, ha operato la macchina amministrativa teanese.
Come ampiamente dimostrato da precedenti sentenze simili, l’amministrazione municipale guidata dal sindaco Gianni Scoglio, non corre alcun rischio, soprattutto quello di scioglimento. Come di prassi in questi casi se anche il Consiglio di Stato – al quale l’amministrazione comunale potrebbe appellarsi  contro la sentenza di oggi – dovesse confermare al sentenza di primo grado emessa dai giudici del Tar Campania, il prefetto concederebbe, senza alcun dubbio, i classici 20 giorni per “sistemare” la pratica.
Nel frattempo l’amministrazione comunale – così come ha fatto il comune di Piedimonte Matese poche settimane fa –  può convocare un altro consiglio e riapprovare quel rendiconto di bilancio ponendo fine definitivamente alla disputa. Un concetto che rende ben chiara la “perdita di tempo” nel mettere in piedi questioni puramente tecniche che non portano ad alcun risultato, nemmeno sotto l’aspetto politico producono nulla per chi le promuove, essendo esse (queste dinamiche) incomprensibili per la maggior parte degli elettori  e cittadini.
Mignacco tuttavia può essere fiera del successo ottenuto al Tar che ha annullato, come da lei richiesto, la delibera di Consiglio comunale n. 24 del 16 giugno 2023 del Comune di Teano avente ad oggetto, ai sensi dell’art. 227 del D. Lgs. n. 267/2000”; dell’avviso di convocazione del Consiglio comunale di Teano prot. n. 0016039 dell’8 giugno 2023; di ogni altro atto presupposto, connesso e conseguente, ancorché non conosciuto, ove lesivo. Inoltre con i motivi aggiunti i giudici del Tar hanno annullato la delibera del Consiglio comunale n. 34 del 22 luglio 2023 del Comune di Teano avente ad oggetto “Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) 2023-2025”; la delibera di Consiglio comunale n. 37 del 27 luglio 2023 del Comune di Teano avente ad oggetto “Bilancio di previsione finanziario 2023/2025 e relativi allegati – approvazione”. I giudici, quindi, hanno accolto la lagnanza di Mignacco per non “essere stata posta nelle condizioni per potere formulare emendamenti, in quanto questi ultimi avrebbero dovuti essere trasmessi, ai sensi dell’art. 12 del Regolamento di Contabilità Armonizzato, “almeno cinque giorni prima della data prevista per l’approvazione del bilancio”.

 

Guarda anche

Teano – Rendiconto non approvato, il Prefetto diffida Scoglio: 20 giorni oppure arriva il commissario

Teano – Il Prefetto di Caserta è stato chiarissimo: se entro venti giorno non sarà …