Ultim'ora

Riardo – Spionaggio a Ferrarelle: il giudice ammette Cipro parte civile nel processo contro Montalto

Riardo – Il giudice ha sciolto la riserva ammettendo Luigi Cipro quale parte lesa all’interno del processo a carico di Angela Montalto, l’ex dipendente della Ferrarelle finita davanti al giudice per una triste vicenda. Cipro, chiede e ottiene di essere ammesso come parte civile, perché venne licenziato da Ferrarelle a causa delle azioni messe in campo dalla Montalto. Chiaramente sarà  il processo – che entrerà nel vivo – dal prossimo mese di marzo 2024 a chiarire ogni aspetto della vicenda e ad attribuire le responsabilità ad ogni parte in causa. Lo stesso Cipro ha avviato un diverso processo contro il licenziamento adottato da Ferrarelle, fra pochi giorni ci sarà nuova udienza di questo processo.
Angel Montalto avrebbe, in sintesi, consegnato la registrazione di una conversazione ai vertici dell’azienda, probabilmente, senza ponderare troppo sulle conseguenze della sua azione. Angela Montalto, poco più che 40enne, è accusata di aver violato l’articolo 617 septies e 371 ter del Codice Penale. E’ stato il Pubblico Ministero Camerlingo della Procura di Santa Maria Capua Vetere, a decretare il rinvio a giudizio della ex dipende di Ferrarelle accusandola (617 septies) del reato “… al fine di recare danno all’altrui reputazione o immagine, diffonde con qualsiasi mezzo riprese audio o video, compiute fraudolentemente, di incontri privati o registrazioni, pur esse fraudolente, di conversazioni, anche telefoniche o telematiche, svolte in sua presenza o con la sua partecipazione…”. Inoltre Montalto è accusata (371 ter)  di “… aver fornito false dichiarazioni durante un interrogatorio…”. La Ferrarelle è stata individuata come parte offesa nel processo che partirà nei primi giorni del prossimo ottobre e che nasce proprio da una denuncia presentata dall’azienda di proprietà della famiglia Pontecorvo. Ora il giudice ha deciso che anche Cipro è parte offesa. La sua difesa è affidata all’avvocato Gaetano Ambrosca.
Angela Montalto venne licenziata diversi mesi fa; avrebbe avuto un ruolo chiave nell’intera vicenda – intrigata e per molti versi strana – che ha portato anche al licenziamento di Luigi Cipro,  sindacalista RSU dello stabilimento riardese di Ferrarelle. Montalto afferma di aver ricevuto un importante documento relativo ai massimi vertici di Ferrarelle. Senza un attimo di esitazione avrebbe portato quel materiale all’azienda, innescando così la “bomba”. L’amletico dubbio è: la dipendente postina è stata coinvolta per caso? Oppure fa parte di una strategia ben precisa ordita per colpire il sindacalista di Calvi Risorta?

Leggi anche:

Riardo – Spionaggio, intrighi e licenziamenti. Ferrarelle: noi estranei a vicenda avvilente e inqualificabile

Riardo – Ferrarelle, sindacalista licenziato. La Uila insorge: tutta colpa di uno squallido individuo

RIARDO – Ferrarelle, sindacalista sospeso e la guerra per il “potere”. Indaga la Procura

 

Guarda anche

MONDRAGONE – Si nascondeva nella soffitta della madre, arrestato latitante

Mondragone – Casa di mamma è sempre il rifugio più sicuro dove ogni uomo può …