Ultim'ora
Salvatore Moretta

Cellole – Asl: Moretta apre l’Anagrafe Sanitaria, ma non si può essere soddisfatti

Cellole – Il Direttore del Distretto 14 dott. Moretta apre l’Anagrafe Sanitaria per esenzioni e scelta/revoca del Medico di Base e Pediatra presso la sede dell’Asl, ma non si può essere soddisfatti: “È stato attivato l’ufficio Anagrafe Sanitaria presso la sede Asl di Cellole. Sarà possibile recarsi presso gli uffici due giorni la settimana, il giovedì ed il venerdì. La nuova sede si aggiunge all’ufficio già in essere presso l’ Unità Operativa centrale di Sessa aperto il martedì ed il venerdì. Potrebbe essere considerata una buona notizia l’apertura di una ulteriore sede dell’anagrafe sanitaria se non fosse coincisa con la riduzione dei giorni di apertura della sede di Sessa, dove oggi è possibile accedere solo due volte la settimana e non tutti i giorni come prima dell’estate. Inoltre, il venerdì l’apertura delle sedi coincide inutilmente. Una riduzione che si aggiunge allo stillicidio continuo dei servizi dell’ Unità Operativa Assistenza Sanitaria di Base di Sessa, la Salute Mentale e la Diabetologia ad esempio Non si può non tener conto del numero di abitanti e della notevole estensione territoriale del Comune di Sessa Aurunca. È un dato di fatto che il depotenziamento riguarda solo Sessa ma non Teano, Mondragone e Cellole che continuano a crescere in termini di servizi e medicina di prossimità. Discorso analogo riguarda altri servizi.  Se l’obiettivo principale dell’assistenza cure primarie è la presa in carico del pz cronico secondo PDTA, tale processo va implementato a prescindere dalle etichette (center, case della salute, etc etc). Il dato che conta è il numero di utenti con patologie croniche messi a PDTA. E se il numero di utenti in Assistenza Domiciliare Programmata di una relativa AFT supera di oltre il triplo il numero di prese in carico reali dei cronici qualche domanda sorge. La Direttrice della nostra UOASB, con atti reali ed azioni concrete dimostra quotidianamente la chiara volontà di migliorare i percorsi nell interesse collettivo evitando sperequazioni territoriali, una delle tante proprio la richiesta di istituire un Cronic Center a Sessa. Medici, Istituzioni locali ed associazioni hanno l’obbligo di supportare seriamente la linea tracciata dalla Direzione UOASB di Sessa Aurunca. L’ Asl di Sessa è sotto attacco, perché priva di protezione politica. Il trasversalismo utilizzato in campagna elettorale dal Sindaco ha garantito la sua elezione e clientela con incarichi e affidamenti, ma è il bene comune a pagarne le spese. Ingenuamente credeva che l’ambiguità politica ed il gioco di stare con tutti, da sempre suoi caratteri distintivi, funzionassero anche con politici e rappresentanti di caratura provinciale e regionale. Prima che i cittadini facciano di tutta l’erba un fascio è preferibile che quest’ultimi facciano loro una scelta.”

Nota a cura di Antonio Fusco

Guarda anche

CELLOLE – Accusato di dichiarazioni false rese alla polizia: assolto

CELLOLE – Ieri dinanzi al giudice monocratico presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere …