Ultim'ora

Pietramelara – Operaio cade dal tetto e muore: parla il tecnico

Pietramelara – Durante l’ultima udienza del processo, quella che si è svolta alcuni giorni fa, sul banco dei testimoni è salito un perito tecnico incaricato dalle difese degli imputati. Ha spiegato la sua lunga relazione in merito al tragico incidente che portò alla morte dell’operaio pietramelarese. Quanto affermato dal perito di parte sembra non aver apportato nulla di n uovo all’interno della questione. Al termine dell’udienza il giudice ha rinviato il processo al prossimo anno per ascoltare ulteriori testimoni.
Sotto processo è finito Salvatore Mormile (difeso dall’avvocato Stellato) “perché, in qualità di datore di lavoro di fatto di Comparone Antonio, prestatore di mano d’opera privo di alcuna organizzazione e specializzazione, per colpa consistita in imprudenza e negligenza e in violazione dell’art. 122 del D.lgs SI/OS, cagionava la morte del predetto Comparone Antonio, in particolare lo impiegava per l’effettuazione dei lavori di ampliamento di una tettoia, lavori che imponevano al Comparone di raggiungere un’altezza in quota superiore ai due metri, omettendo l’adozione di idonee misure per evitare lo sfondamento della tettoia e la caduta dall’alto, fatti che determinavano la rottura della copertura esistente (utilizzata dal Comparone per il solo transito) e la conseguente caduta a terra del lavoratore che riportava trauma cranico, emorragia cerebrale e trauma toracico con conseguente decesso”. Le indagini sul caso vennero affidate ai carabinieri della stazione di Pietramelara, allora guidati dal maresciallo Mariano. Il figlio della vittima si è costituito parte civile, difeso dall’avvocato Michele Mozzi; anche i fratelli della vittima si sono costituiti parte civile difesi dall’avvocato Emanuele Sasso.

Leggi anche:

Pietramelara – Precipita dal tetto, Antonio è morto. Paese in lutto. Lascia un figlio adolescente

Pietramelara – Precipita dal tetto, muore operaio: sequestrata la salma Antonio

Pietramelara – Precipita dal tetto di un’abitazione, 70enne in gravissime condizioni

Guarda anche

MONDRAGONE – Si nascondeva nella soffitta della madre, arrestato latitante

Mondragone – Casa di mamma è sempre il rifugio più sicuro dove ogni uomo può …