Ultim'ora

Vairano Patenora – Comune, Delli Carpini chiarisce: non ho mai lasciato il consiglio. Non ho collaboratori o consiglieri esterni

Vairano Patenora – Il consigliere comunale Delli Carpini ha inteso fare chiarezza su alcune ultime polemiche e sul ruolo che lui ricopre in consiglio comunale. Anzitutto Delli Carpini ha inteso mettere in chiaro due cose: sono ancora consigliere comunale e non collaboro con nessuno, né ho consiglieri esterni che mi aiutano a svolgere il mio mandato:
“Corre l’obbligo chiarire una volta per tutte alcuni aspetti della mia posizione attuale di Consigliere Comunale, atteso che mi giungono voci da più parti che mi chiedono se sono ancora in carica, oppure mi sono dimesso come qualcuno dichiara.  Purtroppo il popolo non partecipa più ai vari Consigli Comunali e di riflesso le informazioni vengono trasmesse per sentito dire.  Ritengo sia un grave errore per la democrazia di un Paese non partecipare, ma per carità ognuno è libero di fare ciò che vuole.
Nel Consiglio Comunale del 4 agosto scorso, ho chiarito e messo agli atti le motivazioni che mi hanno spinto a dimettermi da Capogruppo di maggioranza e mi sono dichiarato Consigliere Indipendente. Le motivazioni sono tutte riportate nell’allegato del suddetto Consiglio, sono atti pubblici, basta scaricarle dall’Albo Pretorio del Comune, il resto sono chiacchiere.
Ribadisco quindi che sono e resterò consigliere comunale
  fino alla fine del mandato elettorale, e cercherò sempre di fare gli interessi dell’Ente e del mio Paese.  Mi confronterò sempre con tutti i cittadini indistintamente senza preclusioni ed ascolterò le loro segnalazioni e suggerimenti propositivi, facendomene portavoce nel Consiglio Comunale, il confronto è il perno cardine di una buona amministrazione.

PRECISO a scanso di equivoci, che non ho attualmente collaborazioni di tipo politico con nessuno, né Consiglieri Comunali, né con cittadini al di fuori dell’Ente, ma certamente confronti  sempre e con tuttiSONO SEMPRE STATO UN UOMO LIBERO, RAGIONO CON LA MIA TESTA, NON MI SONO MAI LASCIATO INFLUENZARE DA NESSUNO NELLE MIE DECISIONI E/O SCELTE POLITICHE.  Ritengo che ogni Consigliere Comunale deve prendere le proprie decisioni secondo la propria scienza coscienza.
Mi definisco un “ uomo della strada”, sono sempre a contatto con la gente con cui ribadisco piace confrontarmi ed ascoltare, non sono il tipo di Consigliere che fugge dalle critiche della gente, far finta di non vedere e non sentire perché probabilmente per altri è più semplice e comodo stare chiusi nei salotti e negli uffici. Amministratore non è solo quello. Sono convinto che essere Consigliere di un Comune, non è solo riconoscersi in quello che di buono i cittadini ci dicono, ma è anche e più importante prendersi le critiche, a volte giuste ed a volte sbagliate, ritengo che con le critiche si migliora e si cresce.

Certo non posso dire che a Vairano va tutto bene, mi rendo conto che nonostante gli sforzi giornalieri del Sindaco Supino sempre in prima linea (è giusto darne atto ),  nel nostro paese si stanno verificando una serie di problematiche di natura tecnica (mi riferisco ai vari cantieri in corso) e a altri problemi minori sempre riguardanti la gestione dell’Ente.  Non possiamo negare che ci sono delle criticità. Sono sicuro che con l’impegno di tutti “ognuno per la propria parte di competenza” riusciremo a venirne fuori, ed onorare il mandato che i cittadini ci hanno conferito. Ritengo però che in particolar modo per i ritardi ed i vari problemi inerenti i lavori pubblici in corso, vadano convocati URGENTEMENTE i progettisti e i direttori dei lavori per capire che cosa sta succedendo e se i problemi e i disagi che stiamo vivendo potevano essere evitati. Se qualcuno ha sbagliato è giusto che si prenda le sue responsabilità, non possono essere sempre i cittadini a rimetterci.  Voglio infine chiarire che per la problematica scaturita dall’ultimo Consiglio Comunale del 30 Ottobre riguardante (progetto di coltivazione  e di recupero ambientale cava Pizzomonte ecc.ecc) , confermo ancora una volta che non sono contrario alla ricomposizione della stessa ci mancherebbe, ma ho ribadito in quella sede che secondo me va rivisto il ruolo della società ICI SPA per mancanza di titolo, e per le varie e ripetute inadempienze contrattuali. Le mie dichiarazioni in Consiglio sono dettate  da motivazioni esclusivamente di carattere tecnico-politiche e da conoscenza diretta dei fatti, non da ingerenze e/o suggerimenti di terze persone.                                      A tal proposito voglio ricordare a tutti ed in particolar modo a qualche Amministratore poco attendo, che già negli anni 2002-2007 in qualità di delegato all’Ambiente del Sindaco Visco, mi ero occupato delle varie problematiche della cava in questione. Esaminando oggi la documentazione agli atti del Comune, a mio avviso le problematiche si sono ancor di più accentuate. Naturalmente spero che nel più breve tempo possibile si possa finalmente parlare della sistemazione definitiva della cava Pizzomonte.
Ai cittadini Vairanesi chiarisco che voterò e proporrò sempre nel rispetto dei ruoli tutto ciò che ritengo importante ed utile per la crescita del nostro Paese, svolgerò sempre il mio ruolo con la massima trasparenza e nel massimo rispetto dei colleghi Consiglieri, del Sindaco e degli uffici Comunali, non mi farò mai condizionare da nessuno.  Ringrazio ancora una volta tutti i cittadini che hanno avuto fiducia in me votandomi, e sono orgoglioso e fiero di essere un Consigliere Comunale di Vairano Patenora.
(nota a cura di Pasquale Delli Carpini – consigliere comunale)

Guarda anche

ALVIGNANO – Cade dal carello elevatore e muore: 15 anni non bastano per fare giustizia

ALVIGNANO – La tragedia avvenne nel 2009 all’interno del capannone della ditta Pacelli. Dal carrello …