Ultim'ora

Telese Terme – Mostra “Il Riverbero dell’Arte”: il movimento tra luce e colori che abbaglia e persuade (il video)

Telese Terme – E’ stata inaugurata la scorsa domenica 19 novembre, presso la sala Goccioloni del Parco delle Terme di Telese, la mostra dell’artista Eleonora Pulcini dal titolo “Il Riverbero dell’Arte”, a cura del direttore artistico Gianpaolo Coronas.  Eleonora Pulcini, romana di nascita, vive nell’isola della Tasmania (Australia), riporta sulla tela maestosi e selvaggi paesaggi australiani. La mostra “Il Riverbero dell’Arte”, è la successione della mostra “Mirabili Visioni”, già svoltasi presso la Pinacoteca “Massimo Stanzione” all’interno del Palazzo Ducale Sanchez de Luna di Sant’Arpino (CE). (guarda il video)
Le sue opere di Eleonora, dal sapore mistico, realizzare in olio su tela, utilizzando un po’ i pennelli e un po’ le proprie mani, sono fortemente evocative, fortemente evocative di emozioni: infatti, l’artista attraverso esse riesce a esprimere e trasmettere le proprie emozioni, il proprio stato d’animo che incorpora nel soggetto del quadro, e non solo: è anche capace di innescare nell’osservatore un fluire di pensieri che lo portato a osservarle sempre più minuziosamente, quasi a immergersi in esse, attraverso anche quell’ipnotico contrasto tra luce e ombra (elementi dominanti in ogni opera di Eleonora), attraverso quel fascio di luce che prepotente squarcia il buio, incantando e introducendo man mano l’osservatore in un vero e proprio “viaggio interiore” . Mentre le opere della mostra “Mirabili Visoni”, inducevano l’osservatore prevalentemente all’introspezione personale, a un viaggio interiore, in quelle de “Il Riverbero dell’Arte” è molto più evidente il fascio di luce (che è quasi sempre il “cuore” delle opere di Eleonora) che è circondato da intensi colori caldi o freddi molto intensi, una combinazione che da “movimento” al quadro: pertanto l’osservatore ne viene abbagliato e così osserva il quadro cercando di seguirne con lo sguardo il movimento.  L’edificio del Parco delle Terme di Telese venne costruito dall’Ing. Eduardo Minieri a ridosso delle sorgenti di acqua sulfurea. I lavori iniziarono a partire dal 1877. Le acque furono riconosciute ed apprezzate in tutta l’Italia e all’estero, si iniziò quindi con la loro valorizzazione, creando degli impianti termali ancora oggi meta ambita da turisti provenienti da ogni dove. Il Palazzo è stato impreziosito da un vastissimo parco con alberi secolari e dotato di una importante sala espositiva. (guarda il video)

La mostra è visitabile fino al 10 dicembre 2023.

E’ gradita la prenotazione al 328 4625535 – 388 3543797

Parco delle Terme di Telese – Sala “ Goccioloni “ Piazza A. Minieri, 1 Telese Terme (BN) .

INGRESSO GRATUITO

Guarda anche

Sant’Arpino – Nascondeva droga in casa, arrestato 24enne

Sant’Arpino – Nonostante fosse ristretto ai domiciliari il 24enne, già noto alle forze dell’ordine, con …