Ultim'ora

Caserta – L’Asl “dimentica” i Veterinari: mercoledì ci sarà lo sciopero

Caserta – Da anni i veterinari casertani non ricevono alcune competenze previste dal contratto, denuncia Marcello Di Franco, presidente nazionale di Fespa, “e solo a Caserta succedono queste cose, non nelle altre province campane, e questo è paradossale anche perchè dal report del Ministero risulta che i veterinari del Casertano sono quelli che lavorano di più; d’altronde sono alle prese da anni con la questione brucellosi e tbc bufaline”. Gli arretrati, attesi dal 2019, oltre alle somme correnti, di cui avrebbero diritto i veterinari convenzionati a quanto fanno sapere, si aggirano tra i 5-6 milioni di euro. Per queste ragioni sciopereranno i veterinari convenzionati dell’Asl di Caserta il prossimo 29 novembre a causa di bonus non pagati. A proclamare la giornata di braccia conserte è la Federazione Specialisti Ambulatoriali (Fespa), che parla, di “sperequazioni” relative alla retribuzione accessoria, cioè quella legata al raggiungimento di risultati, dovuta ai veterinari convenzionati, con somme destinate a tale scopo ma che sarebbero state usate per altri fini. Mercoledì mattina ci sarà un primo presidio a Caserta davanti alla sede dell’Asl (Via Unità d’Italia) e poi i veterinari si sposteranno in Regione.

Guarda anche

TEANO – Politano (attaccante del Napoli) a cena in un ristorante del centro storico

TEANO – L’attaccante del Napoli, campione d’Italia, Matteo Politano, i n un noto locale del …