Ultim'ora

TEANO – Isola ecologica, Manna “bacchetta” la consigliera Passaretti

TEANO – La vicenda dell’Isola Ecologica di Teano diventa una polveriera. La polemica investe la consigliera di maggioranza Adele Passaretti. Contro di lei punta l’indice Gaetano Manna, presidente di Acli Terra; una cooperativa che vanterebbe diritti sul sito.  Forse sarà un caso, ma la consigliera Passaretti – che  è scesa in campo sulla questione dell’Isola Ecologica sidicina, affidata all ditta Paciello, è la stessa consigliera al centro di una forte polemica per l’assunzione del cognato proprio dalla società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti nella città sidicina.

Il documento di Manna:

L’Isola Ecologica a Marzo del 2009 era perfettamente agibile , mancavano luce e acqua e i lavori erano in corso a spese Acli.   La realizzazione della struttura è nata e finanziata per la  finalità:  “aumentare l’indice di sicurezza del territorio e l’occupazione, mediante l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro attraverso cooperative locali “.  Tutto in contrasto con la dichiarazione della Passaretti  “…. Prevedendo la gestione diretta da parte del Comune  …..o l’affidamento a cooperative….” .   La ricognizione dei beni confiscati, con il relativo posizionamento  dei confini,  fu fatta da un ottimo tecnico del Comune di Teano, a spese esclusiva dell’Associazione Acli e consegnati al Comune i relativi risultati . Potrò, se la consigliera Passaretti, lo desidera farla accompagnarla dallo stesso Tecnico  e prenderne  visione.  E’ necessario che, la Consigliera Passaretti , dica con documenti  quale è l’associazione che per anni ha gestito in maniera non appropriata i beni.   Si vuole solo ricordare che l’Isola Ecologica è stata finanziata con € 130.409,23 con fondi Regionali e € 55.854,05 da Acli terra Campania per la legalità. L’associazione è ancora debitrice di circa 22.000,00 € a semplice richiesta, con la fine lavori, saranno consegnati.  Forse si riferisce a chi li gestisce,( impropriamente ????), dal 2009 al 2013?  Ho riscontrato una ONESTA’ POLITICA E UMANA da parte  del Sindaco e del Presidente del Consiglio Comunale, che nella riunione del 6/8 c.a. hanno dichiarato di non conoscere la documentazione ACLI-COMUNE e la situazione Isola Ecologica, anche se hanno richiesto i documenti ai vari uffici, dopo 2 mesi neppure hanno avuto risposta.

Conclusione: Rilasciare dichiarazioni, come quelle della Consigliera Passaretti, non fanno altro che alimentare confusione  nei cittadini e di chi legge. Provveda la Consigliera Passaretti a rimettere a posto l’area Isola Ecologica e quella confinante con una ottima bonifica e consegnare al Sindaco e al Consigliere addetto all’Ecologia i documenti che non trovano considerato che conosce tutto. Tanto era dovuto.  (Gaetano Manna)

Guarda anche

Calvi Risorta – Capannone in fiamme, soccorsi sul posto (il video)

Calvi Risorta – I soccorsi sono sul posto e stanno operando per domare il rogo …

23 commenti

  1. Va ricordato al presidente dell’ACLI associazione Gaetano Manna
    a) che l’interesse pubblico (vedi COMUNE) prevale su quello privato e/o Associazione;
    b) che non sono questi i modi di rivolgersi ai rappresentanti di una comunità.
    A.D.M.

  2. Sono giorni che proviamo a dire la nostra su questa storia ma evidentemente a voi di paese news non conviene e perciò ci vengono cancellate ogni qual volta ne pubblichiamo una. Secondo noi l’articolo è fuori luogo in quando il responsabile dell’isola ecologica è Carlo Barra e non Passaretti come scritto nell’articolo. Adesso lo pubblicheremo su Facebook in modo che la gente sappia la Verita di Manna e di Giancarlo Izzo che ha tutti gli interessi a scrivere contro la consigliera Passaretti.

  3. PER FRANCO: Per doverosa precisazione, considerata la scarsa attenzione che il signor Franco ha mostrato nella vicenda, la consigliera Passaretti è scesa da sola nella polemica attraverso una dichiarazione a mezzo stampa. Proprio perchè lei non è delegata alla ecologia la sua sortita è apparsa, agli occhi di Manna, ancor più incomprensibile. In ogni caso, signor Franco, oltre ad informarsi meglio, la prossima volta, per favore cerchi di dare un contributo alla discussione centrando i suoi commenti sulla vicenda. Grazie

  4. Non conosco Gianfranco Izzo!
    La consigliera Passaretti, non conosce le vicende dei beni confiscati a Teano e , a mio parere, non ha nessun interesse a conoscerne la VERA STORIA, a differenza dell’Onestà del Sindaco e del Presidente Barca.
    La consigliera Passaretti, cerca solo visibilità, per tale motivo è intervenuta nella vicenda Isola ecologica. Non aveva titolo essendo quel bene non del Comune e non essendo la responsabile all’ecologia. Si è rifiutata di ascoltare ogni ragione sui beni confiscati ( il colloquio avvenne nella sala consiliare e per le scale del Comune) e disse una serie di bugie ,come “CONOSCO I BILANCI ACLI TERRA ”
    A.D.M, rispondo: il bene comune è quello scritto nella convenzione e nello Statuto ACLI. eliminare il disagio sociale e dare sicurezza.
    Certamente A.D.M. non ricorda l’insegnamento del Signore, ” SE UN TUO FRATELLO NON TI ASCOLTA PER TRE VOLTE, ALLORA TROVATI DUE PERSONE AFFINCHE’ ASCOLTINO E SIANO DA TESTIMONI, SE ANCORA PERSISTE LASCIALO STARE…….
    IL COMUNE HA AVUTO LETTERE DALL’ASSOCIAZIONE, DALL’AVVOCATO STELLATO, DALL’AVV. D’ANGELO E DAL SOTTOSCRITTO E MAI HA RISPOSTO!!!!!
    Ad ogni buon conto, considerato che si continua, sono pronto ad un confronto pubblico in qualunque sede.

    concludo. NON CONOSCO IZZO il SUO NUMERO MI FU DATO DA RICCIARDI E ANCORA E’ STATO MIO AVVERSARIO IN UNA DENUNZIA CONTRO MAGLIOCCA
    PER UN ARTICOLO SUL CORRIERE DELLA SERA. IZZO SI E’ DIMOSTRATO SENSIBILE ALL’ARGOMENTO E SONO ONORATO CHE MI HA OSPITATO A PAESE NEW

    SERVE LA REGISTRAZIONE ALLA ESPOSITO? FORSE E’ NECESSARIA?

  5. Carissimo Izzo io credo di aver centrato benissimo la discussione. Lei non può mostrare solo la seconda mail che era più uno sfogo contro la redazione per questo bavaglio.se va a leggere le vecchie mail le viene spiegato come sono andate le cose da una persona che realmente era presente e non per sentito dire come fa lei.

  6. PER FRANCO: Questo pubblicato è l’unico commento arrivato in redazione con il suo nome. Provi a rimandare ciò che ritiene giusto. Noi facciamo giornalismo, non altro. Le assicuro

  7. nonriescoacrederci

    E’ incredibile, Manna ha ancora il coraggio di parlare. M

  8. nonriescoacrederci

    E’ incredibile, Manna ha ancora il coraggio di parlare. Ma perché nessuno ricorda che questo “signore” ha gestito per anni i beni confiscati di Teano consentendo che continuassero a coltivarli gli amici dei vecchi proprietari, andando contro la legge e l’etica? Ma che faccia tosta! Si dovrebbe solo vergognare e invece si permette pure di parlare…
    E poi proprio lui dà le patenti di onestà!! davvero divertente!!! Ma per favore, basta!

  9. Carissimo Izzo l’ultima mail del signor:nonriescoacrederci è il riassunto della mia prima mail che ho inviato in redazione e mai pubblicata. Come vede non sono il solo a pensare e sapere certe cose. Pertanto l’amministrazione di benedetto r specificamente Passaretti e Barra fanno benissimo a voler affidare i beni confiscati tra cui l’isola ecologica che è vchiusa da marzo 2012 ed è sempre stata in condizioni pessime e non a norma( altro che mancava solo l’acqua e la corrente) a persone serie che facciano di tutto per rendere un servizio al cittadino e non solo come erano abituati tutti questi falsi moralisti con la vecchia amministrazione che si pensava solo a gli interessi personali e dei loro amici. Pertanto carissimo signor Manna come dice una vecchia canzone :È fnut a zizzinella

  10. sempre la solita minestra. Cerullo fu trovato sui terreni, fu messo non dai vecchi proprietari ma dal Tribunale di Napoli . dai suoi consulenti, dopo la confisca. Presentò i Certificati penali e i carichi pndenti. Lui e i figli. In riferimento alla coltivazione preciso, il contratto a progetto con Cerullo era annuale e veniva rinnovato solo perchè la cooperativa di giovani, regolarmente pubblicata presso l’albo pretorio PER TRE ANNI CONSECUTIVI E ESPOSTA PER 30 GIORNI,la sua nascita non avvenne perchè nessuno rispose.i documenti sono a disposizione.
    prima di parlare è giusto chiedere cosa ha fatto l’ACLI in Teano e cosa ha fatto quella persona che, si definiva l’uomo che aggiustava tutto gli sbagli di PICIERNO, se TEANO si trova in queste situazioni poco chiare , la colpa è di questa persona.
    COMUNQUE ESISTONO INDAGINI IN CORSO RIFERITE A COSA E’ SUCCESSO DOPO MANNA E SONO GRAVISSIME. ATTI, INTERCETTAZIONI AMBIENTALI E FATTI AVVENUTI.
    LA DENUNZIA E’ FATTA DAL SOTTOSCRITTO.
    Cosa vuole Manna?
    Copia, notificata all’ACLI, della revoca dei terreni .
    Copia , della RINUNCIA dell’ACLI
    MEttiamoci d’accordo, vi è stata la revoca o la rinuncia?
    Copia, del piano di consistenza a chi è subentrato.
    Il terreno ove nasce l’Isola Ecologica non è del Comune.

    Queste sono le cose che si chiedono. e’ normale!!!
    Di cosa mi devo vergognare?
    Si deve vergognare chi va sul Campo Sportivo e non conosce nè il progetto e i sacrifici fatti, come oltre 1000.000,00 di euro finanziati e non presi dall’Ente perchè, LIBERA NON HA VOLUTO I FABBRICATI E LE OPERE FATTE. GUARDATEVI LA DELIBERA DI ASSEGNAZIONE A LIBERA:

    Comunque sono a disposizione per ogni esibizione di documenti, HO LA FACCIA TOSTA PERCHE’ da controlli della GdF sez. TRIBUTARIA 2008 e da una verifica del GdF sez. GICO 2013 ,CONCLUDONO: NON ESISTONO PERCEZIONI INDEBITE NE DA PARTE DELL?ASSOCIAZIONE

  11. altri terreni furono concessi a famiglie di Teano per creare reddito. Gli investimenti furono fatti solo esclusivamente da ACLI. Le fatture sono a disposizioni. Le famiglie: CAPARCO/ GRIECO/ BENITO e altri. Tali terreni erano incolti e affidati dal TRIBUNALE DI NAPOLI A CERULLO LUIGI.
    Vi piaccia o no, questa è la verità !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Mò basta , prima che sentite la musica , siate intenditori .

  12. Signor manna abbia il buongusto di stare zitto almeno! !!!! Che per fortuna nessuno crede alle sue parole. E conosciamo benissimo le famiglie che ha citato e se veramente avevano bisogno di reddito.

  13. il buongusto è quello di dire agli amministratori: COSA VUOLE MANNA? DATEGLI I DOCUMENTI CHE PER LEGGE HA RICHIESTO DA ANNI.NON LI AVETE? RISPONDETE CHE NON ESISTONO”
    Carissimo Franco, questa è la questione, si faccia portavoce così finisce la storia.
    Le persone citate, non avevano reddito, i contratti sono stati regolarmente registrati presso l’ufficio delle Entrate di Teano, posso consegnare la documentazione così la va a chiedere all’ufficio.
    Credete, non credete non importa a nessuno!!!!!!!!! in particolare a Lei che confonde l’anno 2009 con l’anno 2012. L’isola ecologica, fu presa immotivatamente dal Comune il 2009 ( mancava solo acqua e luce),esiste una documentazione fotografica, che poi qualche CIALTRONE, la utilizzata in modo cattivo fino al marzo del 2012 ( dopo mia diffida) è altra storia.

    Lei Sig. Franco, dove stava in quel periodo?

    Mi faccia la cortesia, stia zitto, non ho da sistemare cognati, nipoti e affini, DEVO SOLO SISTEMARE LA DOCUMENTAZIONE.
    I VERBALI DELLA GUARDIA DI FINANZA SONO A SUA DISPOSIZIONE PER IL TRAMITE DI QUESTO SITO:

    Non risponderò più a Lei, perchè con persone che, si nascondono NON PARLO! ha ricevuto risposte solo per farle conoscere l’assoluta verità. non crede ? SI CONSOLI!

  14. nonriescoacrederci

    Signor Manna il sig Cerullo ha sempre sostenuto di aver lavorato i terreni fin da quando appartenevano al clan Magliulo. Non importa il fatto che lei lo abbia trovato già sui beni confiscati, ma che piuttosto non abbia ripristinato le condizioni di legalità. Il sig Cerullo, con cui ho parlato personalmente e dunque non per sentito dire, era stato lasciato libero di agire per anni. E capisco anche il suo tentativo di “sistemare” le cose facendolo risultare parte integrante di Acli Terra. Nulla di personale contro di lei, sia chiaro, ma è palese che si stia arrampicando sugli specchi. Per quanto riguarda il suo arresto e tutto ciò che ne è scaturito, lungi da me l’idea di qualsiasi giustizialismo. Sarà a lei difendersi, come già sta facendo, per dimostrare che i beni confiscati che le erano stati affidati non venivano di certo utilizzati per corsi di formazione finti. Quello che, come cittadino, mi sento di dire è che, al di là dell’esito, lei di certo non rappresenta un modello positivo di gestione dei beni comuni e credo che l’amministrazione comunale Di Benedetto, che non ho votato ma che ha fatto della trasparenza e della discontinuità con il passato il suo cavallo di battaglia, non possa permettersi di darle ancora spazio. Ormai la conosciamo, da Pignataro a Teano, lei non fa altro che mettersi contro una gestione che non la include. Sa signor Manna, i cittadini onesti hanno il diritto di pretendere che almeno le pubbliche amministrazioni facciano delle scelte radicali e chiare e che quindi prendano le distanze da chi compare in informative dei carabinieri poco gratificanti, con 127 regalate o”sansanerie” per conto di gente poco perbene…Chiaramente era giusto per fare un esempio…ogni riferimento è puramente casuale…

  15. Carissimo manna guardi che io non mi sto nascondendo affatto.,-seben nota co dovrebbe essere anche la mia mail con il cognome nel modulo lo legga e mi chiami se vuole dei chiarimenti. Qua nessuno deve sistemare nessuno dei nostri invece lei si. Ecco perché si scalda tanto su questo argomento vero? ? Perché queste cose non le vs s raccontare a Picerno e soci. La prego stia zitto che Teano intera sta pagando gli sbagli di amministratori come lei che hanno moltp da sistemare……….ah dimenticavo i documenti dell’isola ecologica li hanno chiesto anche i nuovi amministratori e non hanno avuto ancora niente pensi un po! !!! E le garantisco che si tratta del 2012 e non del 2009.si legga bene i documenti perché mi sa che si è perso qualcosa o qualcuno (a buon intenditore. ..)

  16. Cerullo, può sostenere quello che gli fa più comodo.
    Ribadisco: dopo il sequestro e la confisca definitiva, l’Amministratore dei beni era lo studio dell’Avv. Palma di Napoli,, fu nominato insieme ad altri due professionisti dal Tribunale e dal Demanio. Il Cerullo ha sempre pagato, con regolari contratti all’avv. Palma. Si lamentò, con me perchè avevo chiesto i carichi pendenti.
    Successivamente, con contratti a Progetto, di scadenza annuale ha pagato all’Acli Terra.
    Venivano fatti contratti annuali perchè, dovevano nascere le cooperative, regolarmente pubblicate all’Albo Pretorio. nel 2007/2008 oltre 6 persone di Teano parteciparono presso la Regione Campania ad un corso di formazione di 1 insediamento produttivo, per iniziare il percorso delle cooperative.
    Cerullo dice cose di comodo, un solo esempio: nella causa che ha intrapreso contro il Comune ( tribunale di S.Maria C.v. Sez. Agraria), non mi ha citato per testimoniare . Sig. Nonriescoacredere, si può immaginare il perchè? Si faccia dire perchè e si faccia consegnare le lettere inviate, dal sottoscritto. Non voglio sistemare nulla e Cerullo Luigi, non poteva far parte integrale dell’Acli terra perchè, aveva una età avanzata e per problemi con una vecchia sua Cooperativa.
    In riferimento al mio arresto, preciso che, non è avvenuto per i beni o corsi su beni confiscati, ma perchè NON POTEVO NON SAPERE, che un nostro dipendente era infedele ( posso inviareLe la documentazione se richiesta)
    Non ho chiesto e non chiedo spazio, VOGLIO SOLO I DOCUMENTI.
    La gestione dei beni confiscati, può essere svolta solo da LIBERA e dai Suoi uomini.
    A Pignataro, sto chiedendo dove è andato il grano e la paglia, fatta da LIBERA dopo il mio arresto avendo pagato 40.000,00 € dopo la fine degli arresti. Le chiedo: è o non è un mio diritto? Se c’è trasparenza basta scriverlo . Dico che è andata dagli amici degli amici e loro parenti.
    A Teano sto solo chiedendo la documentazione.
    RIPETO, RIBADISCO NON SONO INTERESSATO AI TERRENI ANCHE PERCHE’…………………………………………………………………………………………
    EGR. Signor Nonriescoacrederci, la 127 fu pagata con 800.000 lire. mi fu data insieme a 1.200.000 lire per acquisto e montaggio di antenna parabolica ( credo che già allora fu esibita fattura al mar.llo Verdicchio di Pignataro, storia di oltre 30 anni fa, riportata da un intervento dell’ex onorevole Landolfi 10/12/2008 in Parlamento e di cui esiste una mia denunzia presso il Tribunale di Roma .
    Non credo di aver compreso ” sansanerie” mi faccia capire bene, mi illumini meglio, voglio approfondire e darle tutte le risposte, capire.
    Voglio capire perchè, nel 2007/2008 ,l’On.le PINA PICIERNO, fece un’interrogazione Parlamentare dove affermava che i beni LIGATO a Pignataro erano affidati a ACLI TERRA.
    UNA GRANDE bufala , erano affidati alla Coop. ICARO di LIBERA.

    AL Sig. Franco: NON DEVO SISTEMARE NESSUNO.NON MI SCALDO, SONO INCAZZATO PERCHE’ NON RIESCO AD AVERE I DOCUMENTI E SISTEMARE OGNI COSA PER CHIUDERE L’ASSOCIAZIONE.
    Teano, sta pagando perchè, qualcuno si credeva il Messia e l’amministrazione Di Benedetto, sta facendo bene a non dare fiducia a questo ” Messia”.
    Sono contento che conviene con me, “NEPPURE I NUOVI AMMINISTRATORI RICEVANO I DOCUMENTI” SI E’ CHIESTO IL PERCHE’ ? Il Sindaco mi disse che neppure la convenzione gli avevano dato.

    Credo che il nemico è in casa , è colui che ha fatto fare le scelte sbagliate a Picerno e a altri amministratori. A qualcuno dei Nuovi ho detto il nome.
    Sig.Franco cercherò di mettermi in contatto con Lei, chiederò al sito la sua e-mail e le consegnerò in copia tutte le richieste fatte per gli incontri, tutte le diffide e altro.

    ANCHE A LEI RIPETO: NON VOGLIO NULLA I TERRENI DEVONO ESSERE COLTIVATI DA LIBERA E I SUOI UOMINI . SONO UNICI.

  17. nel ricordare gli avvenimenti, posso confermare di una richiesta di Cerullo Luigi all’avvocato Palma, amministratore del Tribunale di Napoli e del Demanio, ove egli chiedeva di coltivare i terreni confiscati di Magliuolo e Elbicon essendo coltivatore diretto in Teano vicino a questi confiscati.

    Di più, nell’esproprio TAV e Terza corsia dell’Autostrada egli non compare come affittuario di Magluiolo, non esiste proprio. questo la dice lunga da quanto tempo era su quei terreni.
    I beni erano coltivati, prima della confisca definitiva dagli Magliuolo e il suocero dello stesso Ing. Vincenzo Magliuolo era il diretto interessato. Sapete come si chiamava? Vincenzo Magliuolo come il genero , immaginate il casino e il Comune era latitante alle richieste di vederci chiaro nei contratti.

    Sono a disposizione, con i documenti

  18. Signor Manna guardi che io sono incazzato come lei su questa storia e non ho nessun pregiudizio nei suoi confronti voglio solo che una volta per tutte incominci a funzionare qualcosa nek nostro paese perché la gente è stanca di depositare rifiuti ingombranti furtivamente e non avere la possibilità come tante cittadine di usufruire di un servizio che oltretutto paga profumatamente. Io le dico che Icaro e Libera hanno le loro colpe in tutto questo come pure il signor Fiorillo Roberto che gestisce attualmente i beni affidati dalla giunta picierno presso la zona di Pugliano in maniera disastrosa e vergognosa. Ed è per questo che non accetto che tutti questi sbagli con snnedde colpe perché agito sempre in malafede vengano fatte cadere su persone che hanno da poco iniziato a lavorare per il popolo teanese e con tutta la buona volontà e soprattutto senza interessi stanno cercando di sistemare questi imbrogli. Le garantisco che sono stato un elettore della lista Toscano e quindi nessuna simpatia per o nuovi smministratori ma non mi va giù che vengano dipinti come quelli che ci hanno governato fino adesso, mi scusi ma questo proprio no!!!!!!!@

  19. Ah dimenticavo!! Io ho votato la lista Toscano per ricambiare ad un favore ma non cambierei mai i nuovi amministratori con quelli vecchi e nemmeno ls lealtà di questi con la furbizia e l’interesse personale di quelli uscenti. Anche se ci sono alcuni Assessori attuale che non vi metterei la mano sul fuoco (specialmente i 2 cognati).Le auguro una buona giornata e buon fine settimana.

  20. Le cose che Lei vuole, noi le volevamo per tale motivo abbiamo rimesso 55.000,00 euro. tale somma non era in contropartita a che la gestione dell’Isola Ecologica fosse affidata a Acli Terra al suo Presidente. Basta leggere la Convenzione.

    Non mi sono mai sognato di paragonare i nuovi amministratori ai vecchi, anzi è il contrario. Ho riconosciuto al Sindaco e all’Avv. Barca una onestà politica disarmante e che solamente poche persone hanno. Posso definirli “uomini politici ” non politici.
    Sono rimasto contrariato( e non esprimo giudizi) dal Consigliere Passaretti con il suo intervento, prima a voce e poi alla Gazzetta di Caserta ; anche perché era stata presente all’incontro con il Sindaco e l’avv.Barca.

    Non conosco i 2 cognati, ICARO e tale Fiorillo, non mi interessano, conosco LIBERA che agisce con i suoi associati in contratto ricevendo una percentuale per dare il nome . Tipo Fiat con i suoi concessionari. Vedi DISCIPLINARE LIBERA TERRA. Con questi non voglio avere rapporti.

    Credo, anzi sono assolutamente sicuro che, questa Amministrazione farà bene e il segnale è che ha individuato già qualche mela marcia all’interno del Comune.

    Grazie per l’augurio di buon fine settimana che, ricambio ben volentieri. Speriamo che il tempo sia buono per un ultimo giro in barca. E’ di 4 metri e un motore di 30CV , Le dico questo perchè, abito a Formia, Via Vitruvio e un caffè potremo prenderlo e conoscerci.

  21. Mi dispiace signor manna che lei abbia avuto questa impressione della signorina Passaretti ma le posso assicurare che per quel poco che l’ho sentita parlare e conosciuta non è una che apre la bocca a vuoto e tanto meno le manda a dire,anzi ho seguito ogni comizio elettorale solo per sentirla parlare perché è una persona validissima. Se si è comportata così c’avra i suoi buoni motivi. Comunque io non sono fortunato di vivere a Formia come lei, ma purtroppo vivo a Teano in calata san Pietro però un caffè glielo posso offrire lo stesso e fare due chiacchiere se vuole.

  22. ok, Franco appena vengo a Teano, troverò la calata San Pietro, basta dire Franco?

    la mia e-mail è gaetanomanna3@virgilio.it, le invierò il mio numero e se desidera anche documenti che mi richiede.

    Cordiali saluti

  23. Calata san Pietro 7.se vuole sempre di pomeriggio perché la mattina lavoro. Ci conto.