Ultim'ora

PIETRAMELARA – Sagra al Borgo, il direttivo ha deciso: non si farà

PIETRAMELARA – La Sagra al Borgo non si farà. La decisione è stata  assunta dal direttivo della Proloco che si è riunito ieri sera. Sulla scelta ha pesato la drammatica scomparsa del presidente dell’associazione, Giuseppe Pascale. Una figura che rappresentava il vero motore della Proloco e quindi della stessa Sagra. Una manifestazione, quella che si sarebbe dovuta svolgere nel centro storico pietramelarese che è la più antica dell’intera Regione Campania. Fra pochi giorni, infatti, si sarebbe dovuta svolgere la 42esima edizione. “Tradizione, folklore, memoria storica; espressioni e concetti che più di altri danno il senso e la misura del grado di civiltà di una comunità intera e che si concentrano in eventi come la nostra Sagra al Borgo. Abbiamo bisogno di idee, freschezza, sorrisi, sacrificio, voglia di mettersi in gioco…e mai come ora crediamo sia il momento di far seguire i fatti alle belle parole…e allora forza ! troviamo il coraggio di togliere le mani dalle tasche ed alcune volte dalle tastiere di computers per riappropriarci della nostra e immensa memoria storica. C’è un borgo millenario da amare, accudire, curare, oggi domani e sempre perchè è semplicemente, meravigliosamente parte di noi stessi.  Noi abbiamo iniziato questo duro ma immensamente ripagante percorso…non lasciateci soli a lottare contro i mulini a vento dell’indifferenza, una mano sola non può fare molto, ma 10, 100, 1000 mani possono rendere i sogni realtà…vi aspettiamo”. Fu questo il messaggio lanciato lo scorso giugno da Giuseppe Pascale per invogliare i concittadini a sostenere attivamente la preparazione della Sagra al Borgo.

Comunicato Pro-loco

Guarda anche

Afferrata e palpeggiata sul luogo di lavoro, salvata dai presenti. Arrestato 34enne

Benevento – Un 34enne bengalese, senza fissa dimora, già colpito da provvedimento di espulsione dal …

22 commenti

  1. michelangelo cimmino

    Buongiorno scusate la mia impertinenza secondo me dovrebbe essere svolta ,
    non tanto per noi ma per Lui e trasformare l’evento in memorial unico e scusate la mia ignoranza ma penso vorrebbe essere piu ricordato come una festa che tutto cio che di negativo questa realta’ a volte ci riserva

  2. La sagra andava fatta, proprio in suo nome.
    In questo paese si fanno sempre le cose al contrario, mhà.

  3. Senza criticare nessuno e senza entrare nei particolari dico semplicemente che non sono d’accordo anche se….. vorrei ricordare a TUTTI che le persone vanno omaggiate ed elogiate quando sono in vita e non solo dopo morti e a Pietramelara non è la prima volta che capita che grandi personalità, persone che hanno dato tanto a questo paese e non solo vengono ricordate solo dopo la loro dipartita…. Comunque il dolore è una cosa soggettiva e non me la sento di criticare i ragazzi che forse sono così affranti da non essere in grado di dedicarsi ad un lavoro così complicato quale è l’organizzazione di un evento. Nel caso fosse questa la motivazione allora li capisco ma se invece è solo una decisione “di facciata” cioè presa solo per ostentare emozioni allora mi dispiace ma ripeto, non sono per niente d’accordo!!! Anzi, si sarebbe dovuta fare ancora più in grande… Comunque… forse adesso è tardi ma magari l’anno prossimo ci sarà chi porterà avanti le idee di questa GRANDE persona che ha deciso di andarsene un pò in anticipo….

  4. Non sono d’accordo. Anche per me la sagra va fatta

  5. Credo che la sagra sia giusto che non venga svolta è una forma di rispetto per il lutto inoltre bisognava riportare integralmente il comunicato dell associazione . In quanto noto delle incongruenze su cio che ha scritto il giornalista e il comunicato

  6. Mi preme informare che non è stato ancora deciso se fare o non fare la sagra,martedì prossimo 20 Agosto,è stata convocata, dalla PRO LOCO, una riunione straordinaria per decidere in merito.Questo per una CORRETTA informazione.

  7. Se non è stato deciso ancora niente perchè la Pro Loco ha fatto uscire il comunicato?

  8. Parlo in veste di consigliere del direttivo pro loco. . Per una giusta informazione la riunione straordinaria del consiglio direttivo è stata fatta il giorno 13/08/2013 alle ore 21,00,altrimenti nn ne usciva la comunicazione ufficiale e relativo comunicato. . Il dirrtti o cje non sono previste altre riunioni.

  9. parlo in veste di consigliere del direttivo pro loco e già so che mi farò molti nemici con quanto segue…per una giusta e corretta informazione la riunione straordinaria del consiglio direttivo è stata fatta il giorno 13-08-2013 alle ore 21,00 altrimenti non ne usciva una comunicazione ufficiale e relativo comunicato…purtroppo si sta speculando miseramente su questo argomento…nel comunicato per chi non lo avesse letto o letto male è specificato che la decisione di annullare l’evento è stata presa a malincuore…

  10. UNA DECISIONE ASSURDA,rispetto per il caro presidente,ma la sagra andava fatta,le persone devono essere onorate da vive e non piante da morte,non venite a dirci che non fate la sagra perchè non ne siete in vena!. .Rispetto per il caro giuseppe pascale,il quale sicuramente avrebbe preferito una sagra in suo onore!. .Ipocriti!

  11. Una volta nella PRO LOCO le decisioni venivano prese con collegialità.

  12. Voi avete tutti ragione, provate però a mettervi nei panni di chi fino a qualche giorno fa era in stretta collaborazione con Giuseppe e tra qualche giorno dovrebbe mettersi a ridere, scherzare, suonare e ballare in giro per il borgo. Penso che lo spirito non ci sia proprio. Per me giusto così, ci saranno tantissimi altri momenti per ricordare e continuare il progetto di Giuseppe

  13. Quello che mi lascia sgomento è il fatto che si sono riuniti il giorno dopo il funerale,potevano aspettare qualche giorno, non capisco la fretta,il tempo per organizzare ci stava. Mi viene da essere cattivo e pensare male, la cosa mi sa di manovrato, spero di sbagliarmi, però conoscendo qualche soggetto sono portato a pensare male.

  14. Invece di stare a criticare le scelte altrui e al fatto di dover “festeggiare” o meno perchè non si inizia a pensare ad un nuovo “presidente” che sia all’ altezza di Giuseppe?credo che a questo dovremmo pensare e smetterla di essere ipocriti.Giuseppe era amato e stimato anche in vita e sono rammaricato col nostro sindaco che non ha proclamato lutto cittadino per il giorno del funerale!e se devo dirla tutta avrei preferito anche che fossero annullati concerti e fuochi per i festeggiamenti patronali:se il tutto si fosse ridotto alla semplice festa religiosa fatta realmente per il Santo patrono e non per “i santi”figuranti di piazza s.Rocco avremmo fatto più bella figura!

  15. Giuseppe era l’unico che lavorava per questo ora la sagra non si fa, nessuno ha voglia di far nulla di quelli che sono rimasti; a parte i ragazzi che per fortuna hanno sempre una grande voglia.

  16. Il dolore si esprime in tanti modi e ciascuno, nel proprio intimo pensiero, soffre o prega per quanto tristemente ci ha scosso. Sono però amareggiato profondamente per la mancanza di etica delle istituzioni: la scomparsa del PRESIDENTE della Pro – Loco (non del comitato feste o del circolo delle bocce) imponeva un cerimoniale obbligato all’ente Comune di Pietramelara come prescrive il regolamento: bandiera a mezz’asta su edifici pubblici e pubblici esercizi, dichiarazione con delibera di giunta del lutto cittadino, discorso di commiato del Sindaco a nome della cittadinanza, riunione straordinaria del Consiglio Comunale aperto ai membri del direttivo della Pro – Loco per assumere le decisioni sul prosieguo del programma approvato dal Comune. Nulla di tutto ciò è avvenuto. Ora senza polemizzare su un tragico evento che ha turbato tutti, ma non posso non notare una assoluta impreparazione e inadeguatezza di chi ci governa, anche nella gestione di questo fatto luttuoso.

  17. Silenzio

    ora si auspicherebbe solo SILENZIO, ci sarà tempo per parlare per formulare opinioni, giudizi uguali o contrastanti, ora però è il momento del dolore e del silenzio. Rispetto e silenzio.

  18. Salve, sono un ragazzo di Pietramelara, che conosceva il nostro caro Giuseppe. Volevo fare una proposta al direttivo della prologo ; il giorno della sacra, perché non organizzare una fiaccolata silenziosa tra le vie del nostro borgo medievale, per poi concludere in piazza asilo con una messa in suo suffragio? Credo che l’anima del nostro caro Giuseppe abbia bisogno più di una messa che non di infinite polemiche.

  19. ottima idea!mi associo!!!

  20. Ma vi rendete conto delle varie cazzate che state scrivendo? Lutto cittadino, bandiera a mezzasta, discorso commemorativo, chiusura dei pubblici esercizi? ma dico con tutto il massimo rispetto per l’amico Giuseppe che conoscevo e stimavo dai tempi della scuola d’arte a Cassino, era ed è impensabile qualcosa del genere è vero che ogni cosa è buona per denigrare l’amministrazione comunale, ma farlo sulla pelle di chi ha fatto un gesto inconsulto è aberrante, nè parlate tutti ora, però nessuno andava a dargli una mano quando ne aveva bisogno sul borgo, nessuno si era accorto o forse non voleva accorgersi( forse perchè aveva idee diverse dalle vostre) di ciò che stava attraversando indossando la ” sua maschera”, e nessuno pensa al dolore di una famiglia rimasta senza il suo perno principale, pensate solo a dare colpe colpe colpe e chi più ne ha più ne metta…..VI DOVRESTE VERGOGNARE VOI GENITORI, ZII, NONNI che esempio volete dare ai VOstri FIGLI? che ogni gesto inconsulto si può fare tanto poi sarete considerati degli EROI….. piuttosto senza battervi in petto come fanno le Malefemmine andate in Chiesa e fate dire delle Messe in suo suffraggio nè guadagnerete almeno in dignità….. Chiedo al moderatore anche se tra noi ci sono divergenze di opinioni che almeno questa volta pubblichi questo post….buona giornata a tutti e con questo spero che si chiudano tutte le chiacchiere

  21. Premetto che non faccio parte di alcuna associazione.., e non ho tessere politiche. Ma scusatemi tanto ma questo paese lo tiene un delegato all`associazionismo? E se e` si perche` non dice pubblicamente qualcosa? O meglio se preferisce tacere perche` non se ne sta per sempre a casa sua ? Decementifichiamo Pietramelara

  22. Antonio Pallante

    Viene da pensare piuttosto che venuto meno la guida principale nella persona dello scomparso, ottimo organizzatore, persona piena di inziative ecc., i rimanenti membri della proloco, almeno i contrari, non hanno gli attributi per portare avanti questa iniziativa.