Ultim'ora

Grazzanise / Cancello ed Arnone / Santa Maria La Fossa – Caseifici, allevamenti e officine inquinanti: sequestri e denunce

Grazzanise / Cancello ed Arnone / Santa Maria La Fossa – Nei comuni di Cancello Arnone, Grazzanise e Santa Maria la Fossa, in provincia di Caserta, le attività congiunte hanno visto impiegate pattuglie dei Carabinieri della territoriale e forestali, della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza oltre alle competenti Polizie Locali dei Comuni interessati la Polizia Provinciale di Caserta, la polizia Metropolitana di Napoli, il personale dell’ARPAC, ASL di Caserta e veterinari igiene degli alimenti, e ICQRF, in una serie di controlli, tra cui un’azienda agricola a Grazzanise, dove sono state riscontrate violazioni circa la “utilizzazione agronomica” di affluenti e di allevamento al di fuori dei casi previsti dalla legge, a Cancello e Arnone, presso un Deposito/Officina è stata denunciata una persona per violazioni circa l’illecita gestione dei rifiuti speciali e pericolosi, presso un Caseificio a Cancello e Arnone è stata sanzionata una persona per scarichi di acque reflue industriali senza autorizzazione, in fine, presso un’officina a Grazzanise è stato sorpreso un lavoratore senza regolare contratto e sono stati riscontrati vari reati ambientali. In totale sono state identificate 12 persone di cui 2 denunciate e 5 sanzionate per reati ambientali e non, sono stati sottoposti a sequestro 4400 Mq. Circa di attività illecite e elevate sanzioni complessive per oltre 182 Mila euro. Il 30 marzo a San Cipriano d’Aversa, 2 pattuglie dell’Esercito e 2 pattuglie dei Carabinieri ho svolto dei controlli presso tre officine abusive, in una è stato rinvenuto un veicolo rubato, ed il proprietario dell’area è stato denunciato e sanzionato per reati di ricettazione, inoltre l’intera area è stata sequestrata. Presso le altre due aree sono stati rinvenuti dei rifiuti gestiti in maniera non conforme, entrambe le aree, per un totale di 1800 mq, sono state sottoposte a sequestro ed i proprietari sono stati sanzionati con ammende fino a 81mila euro e denunciati per reati ambientali. Inoltre, nella notte tra giovedì e venerdì, a Castel Volturno, una pattuglia dell’Esercito durante una ulteriore attività di pattugliamento ha ritrovato una vettura rubata da due extracomunitari, i due, sono stati posti in stato di fermo e consegnati alle Forze dell’Ordine.

Guarda anche

Marcianse – Stabilimento Coca Cola, rinnovo della RSU: ecco i nuovi eletti

Marcianise – “Grande successo della UILA alle elezioni x il rinnovo della RSU allo stabilimento …