Ultim'ora

SEO: Cappe di aspirazione per il tuo ristorante: consigli e suggerimenti

Disporre di una cappa aspirante è fondamentale per la tua realtà ristorativa. Ecco alcuni suggerimenti per scegliere al meglio.

Come Scegliere le Cappe di Aspirazione per il Tuo Ristorante: Consigli e Suggerimenti

Stai avviando una realtà ristorativa o hai intenzione di rinnovare gli impianti della tua cucina professionale? Uno dei primi aspetti da tenere in considerazione è la possibilità che si formino vapori o particelle solide e liquide che si sprigionano durante la cottura. Queste, se non immediatamente rimosse, possono depositarsi sulle superfici, emanando cattivi odori. Per questo motivo, è fondamentale dotarsi di cappe professionali di ultima generazione in modo tale da evitare che grandi quantità di vapore causino l’insorgere di muffe.

Ma quali caratteristiche considerare? La portata? La dimensione? Il livello di rumorosità o il consumo energetico?

Scopri di più su come scegliere la cappa di aspirazione giusta per il tuo ristorante.

Cappe aspiranti professionali: con o senza canna fumaria

Partiamo dalle basi. Gli impianti di aspirazione possono essere suddivisi in due macro categorie: da un lato abbiamo gli impianti di aspirazione con canna fumaria, dall’altro quelli senza canna fumaria.
Considerare la cucina che si vuole offrire e quali attrezzature e metodi di cottura verranno utilizzati è fondamentale per scegliere il giusto tipo di impianto.
Se il tuo locale utilizza metodi di cottura non particolarmente aggressivi, si pensi alle cotture miste o a vapore, una cappa a condensazione senza canna fumaria è sicuramente la soluzione adatta. Se, invece, arrosti e fritti sono all’ordine del giorno, un impianto che abbia una canna fumaria in dotazione è ampiamente consigliato, poiché gli odori sprigionati saranno più intensi.

La portata

Il primo parametro per valutare la scelta di una cappa aspirante è la sua portata, ossia la quantità di aria che la stessa può aspirare quando è impostata al livello massimo di potenza. In questo senso, per predisporre un corretto sistema di ventilazione è bene stabilire dati tecnici delle attrezzature di cottura per capire il volume d’aria da estrarre, oltre che calcolare planimetria, misurazioni e dimensioni della cappa.

Successivamente, valutare la portata d’aria di fuoriuscita. Tutte attività che puoi affidare ad un team di esperti, in grado di darti indicazioni utili per scegliere il modello di impianto più adatto alle tue necessità.

La dimensione

La dimensione è un altro fattore che influisce sulla scelta di un impianto di aspirazione professionale. Sappiamo che le dimensioni di una cappa aspirante industriale devono essere maggiori rispetto al bordo del banco di cottura sottostante, frontalmente e lateralmente. Per quanto riguarda l’altezza, il montaggio della struttura avviene a 2 metri circa da terra.

Cappe a parete o centrali?

Le cappe a parete vengono installate a muro e sono più piccole delle cappe centrali. Possono essere di differenti tipologie: snack oppure cubiche, configurate per un motore esterno oppure con motore incorporato.

Le cappe centrali, invece, chiamate anche cappe a sospensione, cappe sospese, cappe aspiranti per isola o cappe aspiranti da soffitto, sono collocate al di sopra di una cucina ad isola e sempre sopra i fuochi, al centro del luogo di lavoro. Anch’esse possono essere snack o cubiche, ma sono di più ampia dimensione.

Il livello di rumorosità

L’efficienza dell’ambiente cucina dipende anche dalla silenziosità degli elettrodomestici. Per questo è importante poter contare su impianti di aspirazione in grado di non creare rumore, per non essere disturbanti nello spazio cucina.

Le cappe silenziose sono dotate di un sistema interno che riduce i rumori, grazie a organi di tenuta della ventola che limitano gli attriti al minimo.

Il consumo energetico

L’efficienza energetica è la capacità di un impianto di ottenere un risultato consumando meno e aumentando il rendimento complessivo. Più è alta l’efficienza energetica, più è alto il risparmio di energia.

Maggiore sostenibilità significa disporre di una cappa con un’ottima operatività sia del motore che del ventilatore, con ridotti livelli di rumorosità e migliori filtri anti grasso. Non solo, nel tempo, l’efficienza energetica garantisce un notevole risparmio in bolletta, assicurando benefici a te e all’ambiente.

Guarda anche

TEANO – Impianto rifiuti ex Isolmer, accolto ricorso Gesia. L’autorizzazione potrebbe arrivare entro 90 giorni

TEANO – La regione Campania e il Comune di Teano stanno percorrendo una strada che …