Ultim'ora
foto di repertorio

Dramma della disperazione, uccide la compagna e poi si lancia nel vuoto

Probabilmente la disperazione alla base della tragedia avvenuta nel capoluogo partenopeo. Il cadavere di un uomo di 76 anni, Salvatore Maddaluno, è stato trovato in serata in strada dai Carabinieri a Napoli: l’anziano si sarebbe lanciato dalla finestra di una abitazione, all’interno della quale è stato rinvenuto il corpo senza vita della convivente di 97 anni, Giuseppina Faiella. L’ipotesi al momento più accreditata è che si sia trattato di un omicidio-suicidio. La donna, il cui cadavere era nel letto, avrebbe infatti delle ferite alla testa, provocate da un oggetto non ancora individuato.  I due anziani, entrambi napoletani, condividevano lo stesso appartamento, in via Luigi Landolfi, nel quartiere di Poggioreale. Non avevano figli. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Poggioreale e quelli del nucleo radiomobile di Napoli. I rilievi dei carabinieri sono ancora in corso. A condurli la sezione investigazioni scientifiche del Nucleo investigativo di Napoli. Le salme saranno sequestrate per le autopsie. Sul posto il medico legale e il pm Monica Campese.

 

Guarda anche

Graus Edizioni, la storia di Alessandro: “Le mie orecchie parlano”

Napoli – La storia raccontata nel libro è un racconto autobiografico che offre uno sguardo …