Ultim'ora

TEANO – Via Rio Persico, tanti dubbi. Zarone a Scoglio: chiarisci

TEANO – I Consiglieri Comunali del Gruppo Consiliare “SiAmo Teano”, pur esprimendo la propria soddisfazione per vedere finalmente riaperta, seppur parzialmente, Via Rio Persico al traffico veicolare,  essendo questo uno degli obiettivi che ci siamo prefissi, tanto da vederci proporre in merito interrogazioni,  richieste di accesso agli atti, notifiche di atti di invito, diffida e messa in mora non essendoci visti rilasciare  quanto richiesto, fino a farci promotori di un sopralluogo, alla presenza del Consigliere Comunale del nostro gruppo consiliare Marco ZARONE e degli esponenti delle associazioni ASCOMART e LAUDATO SI, del Consigliere Regionale, on. Antonella Piccerillo, componente della commissione ambiente della Regione Campania e del Consigliare Provinciale avv. Maurizio Del Rosso; ma, ritenendo che alcuni aspetti, a dir poco oscuri di questa vicenda vadano chiariti alla cittadinanza, hanno rivolto al Sindaco e/o all’Assessore al ramo un’interrogazione a risposta scritta con la qual hanno chiesto di chiarire i seguenti aspetti della vicenda:

  • 1) se i tubi scoperti adagiati a margine della carreggiata di Via Rio Persico siano quelli di cui alla relativa gara di circa € 70.000,00 (settantamila/00) e se gli stessi, al momento evidentemente inutilizzati, saranno successivamente utilizzati o verranno buttati via:
  • 2) ove ciò fosse, se tanto dipende da qualche eventuale errore di progettazione e/o nell’esecuzione dei relativi lavori ascrivibile a responsabilità di qualcuno e, se ove ciò fosse, l’Amministrazione abbia già intrapreso od abbia in animo di intraprendere l’eventuale relativo giudizio di risarcimento danni nei confronti di chiunque responsabile;
  • 3) se, al di là della posa in opera di un po’ di asfalto, a seguito della quale è stata riaperta al traffico veicolare Via Rio Persico, sia stata data soluzione anche al problema della rete fognaria, causa principale della chiusura al traffico di Via Rio Persico e, ove ciò non fosse, quali opere devono essere ancora eseguite sulla rete fognaria;
  • 4) se effettivamente i lavori necessari per la riapertura della strada alla fine sono effettivamente consistiti solo nella posa in opera di un po’ di asfalto che ha impiegato non più di poche ore di lavoro perché  si è dovuto attendere di giungere all’appena decorso Natale per farli e tanto non è stato fatto appena insediata la nuova Amministrazione.

(nota a cura del Gruppo Consiliare “SiAmo Teano)

Guarda anche

TEANO – Salumi “clandestini”: sequestro e multa

TEANO – L’operazione è stata condotta ieri dai carabinieri della locale stazione in sinergia con …