Ultim'ora

Teano – Guasto al depuratore, incarico da 12mila alla Soteco. Ditta dove lavora il consigliere Stefano

Teano – Oggi, sull’Albo Pretorio del municipio di Teano è apparsa una determinazione dell’ufficio tecnico – a firma Fulvio Russo – con la quale viene assegnato alla ditta Soteco, con sede in Santa Maria Capua Vetere, l’importo di oltre 12mila euro. La somma è quella prevista per eseguire alcuni lavori di manutenzione presso l’unico depuratore comunale colpito da alcuni guasti generati dai continui cali di tensione elettrica.  Si tratta di interventi straordinari che eseguirà la stessa Soteco già titolare, per proroga, dell’appalto di manutenzione dell’impianto di depurazione. Fin qua tutto normale, tutto sembra rientrare nella normale gestione della cosa pubblica. Tutto normale tranne il fatto che il neo consigliere comunale di maggioranza, Massimiliano Stefano, è dipendente della stessa Soteco presso il cantiere di Teano. Lo era già prima che decidesse di candidarsi. Al momento Stefano continua ad usare il furgone aziendale della Soteco per cui tutto lascerebbe ipotizzare che non si è dimesso dall’incarico. Inoltre – anche se non vi è traccia di un decreto di nomina – Stefano sarebbe stato delegato dal neo sindaco Giovanni Scoglio all’ecologia. Tutto normale? Può un consigliere comunale essere dipendente di una ditta che lavora per lo stesso comune? Non ci sono conflitti di interesse?

Guarda anche

TEANO – Impianto rifiuti ex Isolmer, i ricorrenti rinunciano alla sospensiva

TEANO – Oggi, dieci giugno 2024, davanti ai giudici del Tar della Campania, si dovevano …