Ultim'ora

Soluzioni per rendere la nostra casa più calda

Durante i mesi più freddi si torna ad accendere i riscaldamenti. Molti per riscaldare la propria casa e i diversi ambienti si affidano ancora ai sistemi più tradizionali, anche se non sono l’unica soluzione per rendere le nostre case più calde e accoglienti. Oggi, infatti, il progresso tecnologico ha permesso di trovare soluzioni estremamente efficienti per rendere confortevoli le nostre stanze, senza però tralasciare per questo stile e design. Vediamo dunque in questo articolo una lista di opzioni che le nuove tendenze hanno portato alla ribalta e alcuni consigli su come mantenere la nostra casa calda, evitando la dispersione di calore.

Il design è protagonista con le nuove soluzioni del termo arredo

Il termo arredo è un’alternativa oggigiorno sempre più utilizzata rispetto ai tradizionali ed antiestetici metodi di riscaldamento, in quanto è in grado di accordarsi perfettamente agli ambienti moderni delle nostre case, pur conservando un’utilità funzionale e pratica che ne fanno un elemento indispensabile da avere. Con il moderno termo arredo infatti è possibile riscaldare i nostri ambienti utilizzando gli stessi materiali previsti per i radiatori classici, ovvero ghisa e acciaio, ma con un design completamente diverso e accattivante, così da migliorarne l’impatto visivo. Molte di queste soluzioni sono perfette per venire incontro anche alle esigenze delle persone che posseggono un bagno dallo spazio limitato, che impone la scelta di una disposizione accorta di tutti gli elementi così da sfruttare opportunamente lo spazio. I sanitari, la mobilia, la doccia o la vasca da bagno e anche ciò che serve per scaldare l’ambiente, dovranno dunque trovare posto per lo più in pochi metri quadrati. Per gli scalda salviette la forma più diffusa è sicuramente quella a scaletta, ma ne esistono molte altre, anche particolari, in grado di adattarsi alle stanze da bagno più disparate, anche quelle dagli stili insoliti. Gli scaldasalviette design sono dunque un utile strumento da avere a disposizione, soprattutto durante il periodo invernale, che ci permetterà di riscaldare, avere asciugamani e accappatoi sempre caldi e al contempo di arredare il nostro bagno secondo lo stile che desideriamo. Gli scalda salviette dell’azienda Scirocco H ad esempio, sono stati creati per essere dei veri e propri elementi d’arredo dallo stile unico, capaci al contempo di donare calore. Un’azienda italiana che è stata capace di reinventare i termo arredi in chiave artigianale, tra i leader nel suo campo sin dal 1989.

La praticità del riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento a pavimento è una scelta che ormai interessa la maggior parte delle persone che si accingono a ristrutturare la propria casa, o intendono acquistarne una nuova. Perfetto per chi ama camminare scalzo per casa in totale libertà, offre numerosi vantaggi, fra i quali la distribuzione del calore più uniforme e una maggiore igiene, grazie al fatto che non accumula polvere e preserva dalle muffe, oltre a non essere “in vista” come il riscaldamento tradizionale, dal momento che non è esposto all’esterno. Un ulteriore vantaggio, poi, è che permette di guadagnare spazio da destinare agli elementi d’arredo. Si tratta di un sistema costituito da tubazioni, disposte sotto il pavimento ed appoggiate a pannelli isolanti, le quali emettono calore che si distribuisce poi in modo uniforme dal basso verso l’alto. Più frequentemente capita di avere a che fare con sistemi di riscaldamento idraulici: in questo caso, l’acqua viene riscaldata da una caldaia, una pompa di calore, o da impianti fotovoltaici o solari termici. Il sistema di riscaldamento a pavimento è una soluzione che ha il vantaggio di distribuire il calore in modo ottimale nelle stanze ed è per questo particolarmente interessante dal punto di vista della sostenibilità ambientale.

Pannelli radianti a infrarossi

Questo impianto è una soluzione molto innovativa per chi possiede una casa ad alta classe energetica. Consuma infatti pochissima energia ed è sempre più richiesto in Italia. Questi tipi di pannelli riscaldano gli ambienti trasformando i raggi in calore: per riuscirci diffondono dei raggi infrarossi, invisibili all’occhio umano, che si propagano per irraggiamento in tutta l’abitazione. In questo caso dunque, a differenza del riscaldamento tradizionale, l’aria non viene scaldata, sono i raggi infrarossi a colpire persone e oggetti senza alterare l’umidità ambientale, che rimarrà costante. L’impianto con pannelli a infrarossi ha il grande pregio di risparmiare sulla componente energia e di riscaldare in modo più omogeneo e uniforme, prevenendo inoltre la formazione di muffe e batteri. Si tratta di un metodo anche piuttosto versatile, dal momento che l’impianto si può smontare e rimontare altrove in caso di trasferimento e i pannelli si possono installare anche in autonomia, prestando particolare attenzione alle corrette distanze.

Le stufe a pellet o a biomassa

Un’altra opzione molto utilizzata oggigiorno per il riscaldamento domestico riguarda le stufe a pellet. In genere più economiche degli impianti di riscaldamento tradizionali, usano come combustibile dei cilindretti fatti con gli scarti del legno, chiamati per l’appunto pellet. Le stufe a pellet, anche dette a biomassa, possono essere ad aria o ad acqua. Bruciando combustibili di origine naturale, sono in grado di produrre una maggior quantità di energia a basso costo. In media si tratta di un risparmio compreso tra il 20 e il 50% rispetto ai metodi di riscaldamento tradizionali.

L’importanza di investire nell’efficienza energetica

Gli interventi di efficientamento energetico innalzano le prestazioni della propria casa e garantiscono un ottimo comfort abitativo, con consumi energetici sensibilmente inferiori rispetto ad abitazioni con alta dispersione termica e impianti datati. Gli aspetti positivi riguardano anche l’ambiente, dal momento che un sistema orientato alla graduale adozione delle energie rinnovabili e alla riduzione della dispersione termica riesce a coniugare salvaguardia ambientale e risparmio energetico, permettendo inoltre anche un decisivo risparmio sui consumi in bolletta. In particolare gli interventi che si possono eseguire riguardano:

  • isolamento termico, con l’utilizzo di materiali isolanti ad alta efficienza per i muri perimetrali e tetto;
  • cappotti termici per isolare la casa, cioè pannelli isolanti che riducono al minimo le dispersioni termiche;
  • installazione di infissi nuovi e di ultima generazione, ad esempio in materiale pvc che permette di ottenere un ottimo isolamento termico senza necessità di costose manutenzioni future;
  • tetti ventilati e materiali a bassa conducibilità termica verso l’esterno;
  • termo arredi in acciaio e in ghisa, che rispetto a quelli in alluminio consentono di risparmiare sulla bolletta e di contenere l’impatto ambientale, grazie al fatto che una volta riscaldati mantengono per molto tempo la temperatura raggiunta, evitando così continue e onerose accensioni dell’impianto.

 

 

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.

Informazioni su Ale Staffiero web-master

Guarda anche

iPhone 11 Pro: vale ancora la pena di comprarlo dopo 3 anni dalla sua uscita?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati, vietata la riproduzione senza preavviso. Tutti i contenuti sotto forma di banner sono pubblicità.
Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.