Ultim'ora

Roccamonfina – Municipio, la Cassazione cancella la condanna a Letizia Tari

Roccamonfina – Si è conclusa oggi la vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’ex sindaco Letizia Tari. La Cassazione, precisamente la sesta sezione, ha annullato la sentenza di secondo grado, emessa dalla Corte di Appello di Napoli, e dichiarata la declaratoria di intervenuta prescrizione. Significa, in sostanza, che i giudici della suprema corte di Cassazione, analizzando la questione hanno ritenuto di annullare la sentenza di secondo grado – che condannava Letizia Tari alla pena di anni 2 e mesi 8 otto – e nel contempo hanno dichiarato l’intervenuta prescrizione dal momento consumazione del reato. Quindi non c’è stato il rinvio in Corte di Appello per un nuovo giudizio in quanto è maturata la prescrizione.  Tari, nella lunga vicenda giudiziaria, ha affidato la propria difesa dagli avvocati Gianluca Di Matteo e Gabriele Gallo. In sostanza Tari era accusata di corruzione per aver chiesto, ad una impresa che aveva un appalto con il muncipio, due posti di lavoro per due giovani del posto in difficoltà; nella vicenda giudiziaria entra anche un finanziamento (circa 1500 euro) fatto dalla stessa impresa alla Proloco.

Guarda anche

Piedimonte Matese – Ricettazione e truffa aggravata fra Alvignano e Roccamonfina: arrestato commercialista

PIEDIMONTE MATESE – Era destinatario di un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzione Penale della …