Ultim'ora

Piedimonte Matese – Calcio, al Ferrante sfida salvezza fra Fc Matese e Montegiorgio (2 – 1): la cronaca minuto per minuto

Tempo di lettura stimato: 3 minuti

Piedimonte Matese – Un solo punto separa le due squadre. Il Montegiorgio è avanti ma il Matese deve recuperare diverse partite. Una sfida importante, quindi, quella di oggi per i padroni di casa che vincendo potrebbero scavalcare una diretta concorrente per la salvezza. I padroni di casa in completo bianco con una banda verde; il Montegiorni in completo rosso. La gara inizia con circa tre minuti di ritardo rispetto all’orario previsto.

La squadra di Urbano vince una gara che non ha dominato. Porta a casa tre punti con soli due tiri  verso la porta avversaria. Soprattutto nel secondo tempo in campo si è visto solo il Montegiorgio. Nella seconda frazione i Matesini non hanno mai tirato verso la porta difesa da Gagliardini (tranne per un timido calcio di Ricci nei minuti di recupero).  Tre punti importantissimi per la squadra di casa che ora si porta nel centro della classifica con ancora diverse partite da recuperare.

Al 50esimo, dopo cinque minuti di recupero il direttor edi gara fischia la fine della gara che segna la sesa vittoria consecutiva per i matesini.

Al 41esimo ancora un cambio per il Montegiorgio che manda in campo Cernetti per Pampano  che esce zoppicante

Al 38esimo Montegiorgio vicino al pareggio con Mejias che non  riesce a deviare un pallone calciato da Misin

Al 34esimo doppio cambio: il Montegiorgio sostituisce Perini per Tempestilli, contemporanemante il Matese richiama Abreu per Iannattea

Al 33esimo l’arbitro, Cota della sezione di Catanzaro, ammonisce Masi per  fallo su un attaccante ospite

Al 31esimo la Fc Matese sostituisce Vodopivec con Apredda

Al 26esimo rete del Montegiorgio con Pampano bravo a depositare in rete un calcio dangolo battuto da Albanesi. Gli ospiti hanno raccolto i frutti di una supremazia durata da diversi minuti

Al 20esimo nuovo cambio per il Matese con Ricci che rileva Felici

Al 16esimo mister Urbano richiama uno stanco Adusa mandando in campo Masotta, autore della rete che regalò la vittoria ai matesini sul campo del Fiuggi

Al 13esimo della ripresa ammonito Ficola per fallo su Galesio lanciato in contropiede. In precedenza gli ospiti hanno sostituito Zanocchia con Mandolesi e Santoro con Misin

Al settimo minuto ammonito Santoro del Montegiorgio per un fallo su Abreu che era partito in contropiede

Al quinto della ripresa ancora angolo per gli ospiti con Palombo decisivo nel respingere la palla, anticipando diversi attaccanti del Montegiorgio

Il secondo tempo parte all’insegna del Montegiorgio che al primo minuto costringe Cassese a mettere la palla in angolo. Sugli sviluppi del corner c’è il colpo di testa di Ficola con palla che esce alta.

La prima frazione di gioco si chiude con i padroni di casa in vantaggio di due reti a zero sul Montegiorgio. Una squadra, quest’ultima,  apparsa in grossa difficoltà nel reparto difensivo, così come mostra carenze nel finalizzare le azioni offensive.

Al 44esimo ancora Matese con Barone che calcia dal limite dell’area con la palla che esce di qualche metro dal palo difeso da Gagliardini.

Al 39esimo raddoppio del Matese con Cassese capace di spingere in rete una palla arrivata in area su calcio d’angolo battuto da Barone. Anche in questa occasione il reparto difensivo degli ospiti non è esente da responsabilità

Al 35esimo ancora Montegiorgio pericoloso con un tiro, dopo una buona ripartenza, di Pampano che il portiere Palombo blocca con sicurezza

Al  27esimo buona azione del Montegiorgio con conclusione di Zanocchia il cui tiro esce poco lontano dai pali difesi di Palombo

Al 23esimo nuova pericolosa azione da parte dei padroni di casa con il portiere ospite che anticipa di pochissimo Abreu

Al 20esimo il Montegiorgio protesta per un presunto fallo di mano commesso da un difensore del Matese al limite della propria area. L’arbitro, ben posizionato, lascia correre.

Al 17esimo il Matese passa con Galesio bravo a piazzare rasoterra nell’angolino alla sinistra di Gagliardini. Nell’occasione c’è stato un errore nella fase difensiva del Montegiorgio

La partita è equilibrata e giocata con determinazione dalle due squadre. Il Matese è più incisivo in attacco. Gli ospiti non appaiono affatto intimoriti

Al quinto minuto sono gli ospiti a protestare per un calcio di rigore, secondo loro, non concesso per un fallo  su Zanocchia lanciato verso la porta avversaria

Al quarto minuto è Adusa ad impegnare severamente il portiere ospite con un tiro rasoterra dopo una lunga fuga sulla destra. Gagliardini respinge al meglio e poi un difensore libera.

Al secondo minuto Galesio ruba palla alla distratta difesa degli ospiti ma sbaglia il servizio per Abreu permettendo ai difensore di recuperare.

 

 

 

Guarda anche

Roccamonfina – Videopoker: il barista gode quando il cliente perde, chiama i carabinieri quando vince

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Roccamonfina – Nei giorni scorsi è accaduto qualcosa di molto singolare nel piccolo centro nel …

4 commenti

  1. Questa partita si può considerare la fotocopia esatta di quella disputata con il Fiuggi. Allora il Fiuggi è stato padrone del campo per tutti i 90 minuti ma la saracinesca matesina, e soprattutto la sfortuna, non gli hanno consentito una vittoria rotonda. Anzi, e anche questo fa parte della storia del calcio, l’unico tiro in rete del Matese si è trasformato in gol. Beffa per il Fiuggi e fortuna sfacciata per il Matese. Comunque l’importante è stato portare a casa 3 punti.
    Stesso cliché, oggi. Partita dominata in lungo ed in largo, per tutti i 90 minuti, dal Montegiorgio (anche se in verità ha tirato pochissimo in porta matesina) e unici due tiri in porta del Matese e relativi due gol. Anche questa volta la fortuna ci ha baciato in fronte.
    Il calcio è tutto questo. Ma è un’eccezione e non la regola.
    Troppe partite in pochi giorni si fanno sentire? Indubbiamente. Ma non siamo gli unici a dover recuperare partite rinviate. Altre 3 punti, che ormai ci mettono in zona tranquilla. Inimmaginabile solo un mese fa.
    Ma il campionato è ancora lungo e la fortuna dura sempre poco…
    E’ un dato di fatto, non una critica. Questo perché il Matese di oggi ci soddisfa appieno. Però non lo vorremmo vedere sempre in difesa ed in affanno, come in queste ultime due partite.

  2. Un calcio giocato facendo catenaccio, non è calcio . Undici uomini del Matese sotto porta in tutte le partite giocate. Per fortuna le vittorie (in) meritate hanno smorzato un po’ la solita lagna della società sempre pronta a recriminare ogni fischio dell arbitro

  3. Come in politica così nel calcio, Piedimonte si è venduta allo straniero di turno.
    Potrà andare anche in serie A ma questa fusione non piace e non piacerà mai ai tifosi piedimontesi.

  4. Egregio “Tre Pini”, se oggi siamo in serie D lo dobbiamo proprio a questa fusione. Diversamente la serie D a Piedimonte non ci sarebbe mai arrivata. Tra l’altro trovo questa fusione una soluzione intelligente per arrivare e restarci il più possibile in serie D.
    Per di più lo stadio è quello di Piedimonte, cosa vuoi di più…l’impossibile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.