Ultim'ora
foto di repertorio

Ailano – Ripetitore audio video, il comune non rinnova il contratto di manutenzione. La minoranza interroga Lanzone

Ailano – I consiglieri del gruppo “Rinascita” presentano interrogazione scritta al sindaco sulle motivazioni politiche e amministrative che hanno determinato il non affidamento da un anno e mezzo del servizio di gestione e di manutenzione del ripetitore audiovisivo di proprietà comunale. Interrogazione – Mancato rinnovo del servizio di gestione e manutenzione del  RIPETITORE AUDIOVISIVO DI PROPRIETÀ COMUNALE SITO IN LOC. MACCHIE. (Rif. 8/2020).  I sottoscritti consiglieri comunali del gruppo consiliare “Rinascita” Mario Lanzone, Andrea De Lellis e Alessandro Cafasso,

  • Che con delibera di Giunta Comunale n.355/1996 fu istituito il servizio di manutenzione
  • Annuale del ripetitore di segnale audio visivo di proprietà comunale sito in località Macchie;
  • Che con determina del Responsabile Servizio Tecnico n.41 del 10/04/2012 veniva affidato ad una ditta privata il Servizio di gestione e manutenzione del predetto ripetitore per un periodo di tre anni;
  • Che con Determinazione del Servizio Tecnico Reg.Gen.150 Numero 94 del 24-08-2015 veniva affidato il servizio di gestione  e manutenzione del  RIPETITORE AUDIOVISIVO DI PROPRIETÀ COMUNALE SITO IN LOC. MACCHIE per un periodo di tre anni decorrenti dalla data della determinazione N° 94 del 24/08/2015.
  • Che la convezione per l’affidamento del servizio di gestione e manutenzione del ripetitore audiovisivo di proprietà comunale sito in Località Macchia risulta scaduta il 24/08/2018 e da allora non è stata più affidata a nessun gestore;
  • Che numerosi cittadini lamentano il mancato ricevimento del segnale televisivo a causa del mancato funzionamento del ripetitore comunale sito in località Macchie.

Considerato altresì  che il mancato funzionamento del ripetitore genera un grave disservizio alla cittadinanza, in modo particolare in questo periodo di restrizioni legate all’emergenza epidemiologica Covid 19. Interrogano il Sindaco, Vincenzo Lanzone, affinchè conferisca in forma scritta e nei termini di Legge e di Regolamento:

  • Quali sono le motivazioni della scelta amministrativa di non affidare il servizio di gestione e manutenzione del ripetitore audiovisivo di proprietà comunale sito in Località Macchie, tenuto conto, tra l’altro che a causa dell’emergenza epidemiologica del Covid 19, le attività didattiche sono sospese generando notevoli economie per il Comune  (risparmio delle spese di funzionamento degli edifici scolastici, riscaldamento, energia elettrica e servizio mensa mentre il servizio di scuolabus è sospesa dal 1/1/2019 e l’ex autista è stata collocato in pensione).

Questa scelta amministrativa e politica di tagliare un altro servzio alla cittadinanza non è assolutamente condivisibile.

 

 

Guarda anche

Roccamonfina – Va al bar per un caffè ma si fa soffiare la borsa: indagano i carabinieri

Roccamonfina – Un gruppo di tre giovani (due uomini e una donna), stranieri cioè non …