Ultim'ora

Cellole – Consiglio comunale, Di Paolo al sindaco: hai smentito te stesso e nascosto atti ai cittadini

Cellole (di Maria Palma Ceraldi) – Simona di Paolo è un fiume in piena che travolge il sindaco Guido Di Leone. La consigliera interviene per mettere a nudo (documenti alla mano) l’incoerenza del primo cittadino caduto in una palese contraddizione di se stesso. Fino a pochi mesi fa, quando era all’opposizione, protestava contro quelle azioni attuate dall’allora sindaco perché ritenute lesive dei diritti della minoranza. Quelle stesse azioni che, oggi in qualità di primo cittadino, invece, ha assunto, dimenticando in un battibaleno quanto aveva urlato pochi mesi prima.
“In rispetto di tutti i cittadini – precisa Di Paolo –  trovo doveroso portare alla luce le contraddizioni di questa amministrazione, che ieri ha esordito, dando prova di ignorare quale sia e cosa significhi rispetto istituzionale e rispetto dei cittadini. Per cominciare, un sindaco che professa la filosofia del non odio, quantomeno dovrebbe evitare di insultare la minoranza, affermando che abbia fatto tardi al bar, perché ben a conoscenza che la stessa si trovava nell’atrio ad adempiere ad i protocolli di sicurezza. Per rispondere della gravità con cui ieri si è svolto il consiglio comunale, ho deciso di far mie le parole dello stesso sindaco,  in veste di capogruppo di opposizione, attraverso i suoi accorati post su fb o relative interviste ai giornali online locali:
2 marzo 2017 consiglio che fu slittato di 30 minuti per permettere di partecipare al funerale iniziò alle 17.01 “quando siamo arrivati alle 17.05 stavano già discutendo il quarto punto all’ordine del giorno… quello che è accaduto è una mancanza di rispetto …si dono fatti il loro consiglio comunale”
29 giugno 2017
post di Di Leone sulla data di un consiglio: “in tutti i comuni normali, il consiglio comunale si svolge la sera, per rispetto delle persone che lavorano, dandogli la possibilità di partecipare. A Cellole il consiglio comunale si fa alle ore 12. Gran bel rispetto per chi lavora…preferisco e scelgono orari in cui le persone sono impedite a partecipare” come darti torto… il consiglio tuo a che ora era?!? … alle 10:00!
30 aprile 2019 “domani primo maggio si terrà il consiglio comunale alle ore 9:00, anche se il giorno e l’orario sembra scelto da un cecchino… siete stati informati che il consiglio comunale di Cellole è stato diffidato dalla prefettura perché non ha rispettato i termini di approvazione?”
Questo passaggio è molto interessante, conclude Simone Di Paolo,  Tu sindaco Di leone hai informato i cittadini che anche il tuo consiglio comunale è stato diffidato dalla prefettura? (vedi allegato).  Si spieghi ai cittadini la verità, perché da Sindaco hai messo in atto tutti e dico tutti gli atteggiamenti che tu stesso condannavi?!?
Si può cambiare idea in seguito ad un confronto ma non su dati oggettivi.

 

Guarda anche

Piedimonte Matese – Giovane professoressa si lancia dal terzo piano: incredulità e dolore in via Sannitica

Piedimonte Matese – Insegnava presso la scuola media Vitale del capoluogo matesino, abitava all’interno di …