Ultim'ora

Sessa Aurunca – Sasso chiede pietà ma Calenzo gli fa eco: “Ripetete con me: Sasso a Casa”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Sessa Aurunca – Oggi il primo cittadino Silvio Sasso ha fatto affiggere un manifesto murario dove chiedeva pietà. In sintesi il manifesto era rivolto ai consiglieri firmatari della mozione di sfiducia che si discuterà il prossimo lunedì. Visto che a nulla sono serviti i tentativi di riavvicinamento in particolare ai consiglieri  comunali che fanno capo al consigliere regionale Gennaro Oliviero, Sasso prova l’ultima carta, quella di chiedere pubblicamente che il comune non vada nelle mani di un commissario. E l’ex vice sindaco Italo Calenzo che risponde al manifesto rievocando la sera quando Sasso  vinse le elezioni  e gridava in piazza: “ripetete con me, Calenzo a casa”:  “C’è un’immagine che adesso andrebbe recuperata: Silvio Sasso in piazza XX Settembre la sera della sua elezione. Urlava, forsennato: “…Sessa è libera… Eravamo l’unico nuovo in questa Città… Ora non ci ferma più nessuno…Ripetete insieme con me: a casa!”. L’inizio di una ridicola commedia o, forse, di una vera e propria tragedia! Nel giro di quattro anni ha distrutto la macchina amministrativa gettando nell’immobilismo e regresso più totale un intero Territorio! Sua Maestà la Realtà ha fatto irruzione nella storia di quello che doveva essere il Sindaco “Vero” ed ha messo a nudo la sua totale inadeguatezza al ruolo, rivelandosi, a mia memoria, il peggiore primo cittadino degli ultimi decenni! Il tempo è galantuomo e puntualmente ha smascherato tutte le bugie. Ciò che lascia grande amarezza è il linguaggio e le modalità comunicative utilizzate dal Primo Cittadino (le ricordiamo? O dimentichiamo tutto?), Sessa, Città di grande cultura e bellezza, non meritava questo, al punto che l’indignazione doveva essere generale… ma si sa che ognuno vede ciò che vuole… Niente hanno potuto, di fronte al suo delirio di onnipotenza, coloro che, inconsapevoli, hanno tentato di supportarlo nell’azione amministrativa. Infine, a proposito di Cinema, Campo Sportivo, Caserma dei Carabinieri, Acquedotto di Maiano e Pozzo a Cascano, Piscina Comunale, è importante che l’opinione pubblica sappia, qualora ce ne fosse bisogno, che sempre in quattro anni Sasso è riuscito solamente a raccogliere i risultati del lavoro della giunta precedente, intestandosi meriti non suoi e non condividendo niente con nessuno. L’uomo che non ha avuto la capacità di lanciare un solo progetto a lunga scadenza per la collettività. È ora che vada a casa perché incapace!!! Il Territorio Aurunco tornerà ad avere la dignità che merita solo liberandosi di questi! Ci aspetteranno mesi difficili. Siamo fuori da tutto… Allacciamoci le cinture, toccherà rimediare a danni enormi e ricostruire tra le macerie. Che la recessione abbia fine, senza se e senza ma”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Caserta – Coronavirus, focolaio in casa di riposo: 2 anziani morti e 10 contagiati

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Caserta – Attualmente la situazione è sotto controllo, tuttavia l’allarme è altissimo e le autorità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.