Ultim'ora

Ailano – Bilancio, il consiglio approva: gli alunni restano a piedi e digiuni. Cancellati mensa e trasporto

Ailano – Nel pomeriggio di giovedì 7 ottobre 2020 con il voto favorevole di 7 consiglieri su 11, il consiglio
comunale di Ailano ha approvata la nota di aggiornamento del Dup e il bilancio di previsione per gli esercizi 2020/2022. Il sindaco Vincenzo Lanzone nel suo intervento ha specificato che con il bilancio di previsione che si andava ad approvare, venivano garantiti gli equilibri di bilancio e si garantiva la copertura del cospicuo disavanzo di amministrazione generato dall’approvazione del bilancio consuntivo del 2019. Durante la seduta i consiglieri di minoranza, Mario Lanzone e Andrea De Lellis, con i loro interventi hanno dimostrato che nel bilancio di previsione per l’anno 2020 non era prevista nessuna somma per la riattivazione del servizio di trasporto scolastico e della mensa scolastica, dimostrando, l’assenza di una volontà politica dell’amministrazione a riattivare tali servizi.
Il particolare il servizio di trasporto scolastico (scuolabus) è stato sospeso ben 11 mesi fa. Nonostante ben due richieste ( non accolte) dei consiglieri di minoranza, di convocazione di consiglio comunale per discutere l’argomento e trovare la soluzione per ripristinare il servizio, risulta tutt’ora sospeso e con l’inizio del nuovo anno scolastico, nessun atto di indirizzo ai responsabili dei servizi è stato emesso da parte dell amministrazione per avviare le procedure per la sua riattivazione. Gli interventi dei consiglieri di minoranza hanno suscitato dei dubbi e delle preoccupazioni anche in alcuni consiglieri di maggioranza, tanto che il sindaco e vice sindaco si sono dovuti impegnare a trovare a stretto giro, di concerto con la direzione didattica, le soluzioni per riattivare entrambi i servizi. Nel suo intervento il consigliere di minoranza Lanzone ha dimostrato che mentre per il 2020 il servizio di trasporto scolastico non era proprio previsto in bilancio, per gli esercizi successivi era previsto ma senza nessuna compartecipazione alla spesa da parte del comune ma totalmente a carico delle famiglie, chiudendo il suo intervento dichiarava che ” e’ una vergogna ed una sconfitta per  tutti vedere il nostro scuolabus fermo e quello degli altri comuni ( Raviscanina e Pratella) venire a prendere ad Ailano i nostri ragazzi per portarli ai loro plessi scolastici”.
Spronati dai cari interventi, subito dopo la seduta di consiglio, il sindaco ed il vice sindaco si sono messi a lavoro per riattivare il servizio di trasporto scolastico e della mensa scolastica. Ad Ailano tutti si auspicavano una pronta riattivazione dei due servizi.

Guarda anche

Piedimonte Matese – Bimbo chiuso in auto: “liberato” dai soccorritori. Madre distratta

Piedimonte Matese –  Tutto è accaduto questa mattina, intorno alle ore otto, nel piazzale della …