Ultim'ora

Piedimonte Matese – Comune, posizioni “scadute” e commissario assente. La protesta dei sindacati

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Piedimonte Matese – La gestione commissariale di un municipio dovrebbe essere un fulgido esempio di efficienza e di applicazione delle leggi. A Piedimonte Matese c’’ molta amarezza fra i dipendenti del municipio e fra i sindacalisti. In barba alla legge 444/94 le posizioni organizzative nominate dall’ex fascia tricolore Luigi Di Lorenzo continuano a firmare atti amministrativi senza essere state riconfermate con apposito decreto commissariale. I termini sono ampiamente scaduti e i sindacati di categoria protestano e chiedono al commissario prefettizio l’applicazione delle regole. La “prorogatio” infatti ha avuto il suo termine lo scorso 5 ottobre secondo legge ovvero dopo 45 giorni dall’insediamento dell’organo prefettizio. Ancora una volta si ribadisce che non bisogna confondere le posizioni organizzative con quelle dirigenziali poiché le prime sono nominate di volta in volta dall’organo politico mentre per ricoprire il ruolo delle seconde figure bisogna affrontare un concorso a carattere nazionale. A questo punto il dubbio è: gli atti amministrativi pubblicati in data odierna sull’albo online comunale siano legittimi altrimenti sono nulli per quanto precisato dalla legge.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Roccamonfina – Comune, progetto mai realizzato: tecnici vogliono oltre un milione di euro. La sentenza del giudice

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Roccamonfina – Una importante società di progettazione ha trascinato il municipio di Roccamonfina davanti al …

un commento

  1. Si ravvisa reato di abuso d’ufficio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.