Ultim'ora

Sessa Aurunca – Taglia le orecchie e la coda al suo cane, artigiano denunciato e multato

Tempo di lettura stimato: 1 minuto

Sessa Aurunca – Oggi, i carabinieri della stazione di Sessa Aurunca, guidati dal maresciallo Bardi, hanno eseguito, congiuntamente ai tecnici dell’Asl di Caserta, un controllo straordinario sul territorio. Fra le altre cose hanno denunciato un artigiano del posto per maltrattamento sugli animali. Infatti l’uomo aveva un cane al quale erano state tagliate le orecchie e la coda (una pratica ancora troppo diffusa per rendere alcune razze più “belle”).
Chi taglia la coda a un cane commette il reato di maltrattamento di animali e rischia la condanna della reclusione da 3 a 18 mesi o della multa da 5.000 a 30.000 euro.
Lo ha ribadito, con una sentenza appena pubblicata (n. 4876 del 31 gennaio 2019), la terza sezione penale della Cassazione chiamata ad occuparsi della vicenda di un cane di razza meticcia cui, a Crotone, il proprietario aveva tagliato la coda “per crudeltà e senza necessità“; provocando, quindi, “un’apprezzabile diminuzione della originaria integrità dell’animale, determinando una menomazione funzionale dello stesso“. Più in particolare, dalla sentenza risulta che l’imputato deteneva all’interno di una porcilaia di sua proprietà, piena di escrementi, due cagnolini di razza meticcia (peraltro “malnutriti“), uno dei quali presentava l’amputazione della coda avvenuta di recente. Comportamenti che, secondo la Cassazione, integrano il reato di maltrattamento di animali (art. 544 ter c. p. per il taglio della coda) e quello di abbandono, che ricorre quando gli animali sono detenuti in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze (art. 727, comma 2, c. p., punibile con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro).  Ovviamente, la decisione si applica anche al taglio delle orecchie e che, di solito (anche se non nel caso di specie), questi comportamenti criminosi sono finalizzati ad una “valorizzazione” estetica degli animali che acquistano valore sul mercato.

 

© Paesenews.it Tutti i diritti riservati . Riproduzione vietata dei contenuti salvo diversa autorizzazione della redazione. Le pubblicità sotto forma di banner sono sponsorizzate.

Guarda anche

PRATELLA – FURTO IN CASA DELL’EX SINDACO, È CACCIA AI RESPONSABILI

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto PRATELLA – Nel pomeriggio di oggi alcune persone si sono introdotte in casa dell’ex sindaco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.