Ultim'ora
FOTO DI REPERTORIO

Pietravairano – Eredità contesa, 34enne accusata di aver venduto gioielli sequestrati: azzerato il processo

Pietravairano – Una giovane donna di Pietravairano era sotto processo perché accusata di aver venduto alcuni gioielli sequestrati dall’autorità giudiziaria. Tutto nasce da un testamento contestato. Maria Orsi si era presa cura di un’anziana del paese. La donna per compensarla la nomina sua erede universale.  Alcuni parenti della signora Guidetti  impugnano il testamento ritenendolo viziato dall’incapacità dell’anziana. Partono una serie di azioni giudiziarie che portano al sequestro di tutti i beni della donna, oggetto dell’eredità.  Orsi, una 34enne di Pietravairano,viene  accusata di aver sottratto di aver sottratto e venduto i gioielli. La 34enne difesa dall’avvocato Vincenzo Russo, è uscita indenne dal procedimento ottenendo la nullità del capo di imputazione. In particolare l’avvocato Russo ha chiesto ed ottenuto  dal giudice la nullità del capo di imputazione perché formulato in maniera incompleto e in particolar mondo non sarebbe mai stato fornito all’imputata l’elenco preciso dei gioielli che la stessa era accusata di aver sottratto. Ora tutto ritorna nelle pubblico ministero che dovrà ricostruire la vicenda e colmare le lacune.

Guarda anche

Ailano – Scuola dell’infanzia, i bambini salutano l’anno scolastico con la recita “Una parola magica… “GRAZIE”

Ailano – Questa mattina presso la scuola dell’infanzia di Ailano, i bambini hanno voluto ringraziare …