Ultim'ora

PIEDIMONTE MATESE – Crisi idrica, Cappello dal Prefetto: stasera tutto torna alla normalità

PIEDIMONTE MATESE. Si avvia a conclusione la crisi idrica che ha colpito in questi giorni l’area del Matese ed in particolare Piedimonte. Ieri il primo cittadino, Vincenzo Cappello, ha incontrato il Prefetto al quale ha sollecitato un tavolo di concertazione. Intanto, questo pomeriggio la crisi idrica dovrebbe rientrare e l’acqua nei rubinetti dovrebbe ritornare a scorrere. “La turnazione subita in questi giorni dal nostro comune, precisa Cappello,  a vantaggio di altri centri della provincia, è frutto  di un accordo sottoscritto nel 2003 dall’allora sindaco Carlo Sarro. La regione, conclude Cappello, da molti anni promette soluzioni alternative che puntaulemnte delude”.
Nei giorni scorsi, il primo cittadino piedimonte, aveva scritto al Prefetto: “a seguito della critica situazione determinatasi in città durante la recente limitata erogazione idrica, derivante dalla sola utilizzazione delle acque provenienti dalla Sorgente Torano, procedura attuata sulla scorta delle presunte risultanze di un “Tavolo tecnico” tenutosi nel lontano 2003 presso codesta Prefettura; In considerazione delle nuove esigenze territoriali che rendono completamente inapplicabili le soluzioni di cui al richiamato “Tavolo tecnico”; Assunta, telefonicamente, la disponibilità del Settore Regionale “Ciclo Integrato delle Acque”; CHIEDE La pronta convocazione di un nuovo Tavolo tecnico tra le parti interessate al fine di addivenire a soluzioni alternative che diminuiscano le criticità lamentate dalla cittadinanza. Si diffida, intanto, l’Ufficio Regionale in indirizzo, che legge per conoscenza, ad astenersi dall’effettuare qualsiasi procedura, che non sia stata concordata tra le parti interessate, atta a variare il normale uso del servizio idrico per le utenze cittadine rifornite dalla Sorgente Torano”.

Guarda anche

Piedimonte Matese – Bimbo chiuso in auto: “liberato” dai soccorritori. Madre distratta

Piedimonte Matese –  Tutto è accaduto questa mattina, intorno alle ore otto, nel piazzale della …