Ultim'ora
foto di repertorio

FONDI / TERRACINA – Ritrovati in mare cadeveri di mamma e figlia: erano stretti in un abbraccio. Erano sulla stessa moto d’acqua di Iacobucci

FONDI / TERRACINA – Ritrovati in mare due cadaveri tra Fondi e Terracina. Si tratta di una donna e di una bambina, probabilmente madre e figlia. Secondo i primi riscontri si tratterebbe non di migranti, bensì di una donna di nazionalità cubana trentenne e della figlia di tre anni. Erano scomparse in mare mercoledì scorso. Il 2 maggio, infatti, un imprenditore di Mondragone, Pierluigi Iacobucci, che gestiva supermercati a Scauri e Minturno, era uscito in mare su una moto d’acqua lungo la costa. Del trentaduenne si erano perse le tracce e il corpo senza vita era stato poi trovato il giorno dopo sulla spiaggia di Baia Domizia. Soltanto oggi è emerso che insieme a Iacobucci erano uscite anche la compagna cubana e la figlia, le cui età e descrizioni sembrano corrispondere a quelle dei due corpi ritrovati oggi a largo di Terracina. I corpi, che erano abbracciati e la donna indossava un giubbotto salvagente, sono stati scoperti questa mattina dalla sezione navale della Guardia di finanza di Terracina, durante un servizio di pattugliamento in gommone. A recuperare le salme, in avanzato stato di decomposizione, sono stati gli uomini della Guardia costiera di Terracina.

Guarda anche

Cancello e Arnone – Tragico incidente sul lavoro, giovane imprenditore muore folgorato. Doveva sposarsi a breve

Cancello e Arnone – La tragedia si è consumata oggi pomeriggio durante una normale giornata …