Ultim'ora
dav

VAIRANO PATENORA – “Lectio Divina” del vescovo Cirulli, numerosissimi i fedeli presenti per ascoltare le sue parole

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

VAIRANO PATENORA (di Nicolina Moretta) Ieri sera il vescovo Giacomo Cirulli ha visitato per la seconda volta la chiesa dei Santi Cosma e Damiano di Vairano Scalo. La folla di fedeli che ha sfidato il mal tempo rimane anche in piedi per ascoltare la sua parola e molti sono giunti anche dai paesi limitrofi. La ‘Lectio Divina’ verte sulla conversione di Simon Pietro che dice a Gesù: “Signore, allontanati da me che sono un peccatore”. Frase, questa, che spiega Monsignor Cirulli: “Non è tanto da capirsi sul piano morale, bensì come la distanza fra Dio e l’uomo”. Ma dal Vangelo di Luca (5,1-11) egli coglie  la comparsa di una figura affascinante come Simon Pietro; la folla; una pesca miracolosa. Simon Pietro che dopo una notte di pesca infruttuosa crede alla Parola del Signore e riprende il largo e rigetta le reti per una pesca miracolosa.  Il vescovo Cirulli ha iniziato a dire: “ Le chiamate fatte da Gesù portano i chiamati fuori dal mondo, per poi riportarli agli uomini. Il mare, simbolicamente, è il ritorno al caos, a prima della Creazione”. Poi, riferito al Vangelo:” E Gesù dà ordine di ritornare nel mare. Ma c’è un altro luogo dove si va da soli, ed è la montagna, il luogo della preghiera, ma anche di lì bisogna ritornare agli uomini. Non è difficile in questo momento per me fare riferimento a papa Francesco,, si sta formando una chiesa in uscita, non una chiesa che quasi impedisce l’ingresso della folla bisognosa”: E ritorna al Vangelo, ma non manca un parallelo con l’attualità: “ La folla che preme per ascoltare Gesù, Gesù insegna alla folla che lo stringe, gli si premeva addosso, cercando di toccarlo. Gesù ama quella folla, non scappa da essa; vuole insegnare e cerca la condizione giusta: la barca di Pietro, e noi siamo ancora su quella barca”. Così, sembra rivolgersi in particolar modo ai sacerdoti presenti numerosi tra i fedeli:” C’è continuità fra la predica di Gesù e quella degli apostoli. Una domanda: noi quando facciamo le nostre analisi, noi esperti della chiesa e ci chiediamo: chi è che vuol sentire la parola di Dio? Che non interessa più. – ma la folla presente e attenta sembra affermare tacitamente il contrario – L’evangelista  la pensa in un’altra maniera. In questa situazione che ricorda un po’ la nostra. Ed ecco che arriva da Gesù un ordine irrazionale. Ma Pietro gli dice: ‘Tu sei colui che guida’, quindi, indica il riconoscimento della sua autorità. Accetta l’imprevedibilità di Dio. Pietro si è fidato e ha seguito Gesù, avrà alti e bassi, ma Gesù sarà sempre lì, a riprenderselo con sé”.  E così conclude Monsignor Cirulli, ma non prima di aver impartito la benedizione e di aver ringraziato e raccomandato ai presenti: “ Vi devo ringraziare ancora di più, perché siete tanti, nonostante il mal tempo. Vi ringrazio da capo e fate attenzione per la strada, sta piovendo a dirotto”.

image_pdfGenera pdfimage_printStampa articolo

Guarda anche

Bellona –  Picchia la moglie e la minaccia con un cacciavite, arrestato 50enne

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto Bellona – In preda ai fumi dell’alcol si è scagliato contro la moglie minacciandola e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protezione anti-spam Scrivi il risultato dell'operazione: Tempo scaduto! Ricarica

Noi siamo Paesenews Giornale online magazine di terra di lavoro Siamo presenti su Facebook: la sede della nostra redazione si trova Vairano Scalo, Italia Il sito web e' curato da Staffiero Alessandro.