Ultim'ora

Pignataro Maggiore – Regressione sociale e civile, c’è voglia di cambiare passo. E questa è la migliore notizia.

Pignataro Maggiore (di Libera Penna) – Pignataro sta uscendo, lentamente e non senza battute d’arresto, da una lunga fase di regressione sociale e civile. Il paese è comunque migliore di come viene rappresento. Certo i problemi sono ancora tanti: una camorra che ha tolto la coppola e ha indossato camicie con colletti bianchi di finissima qualità; la disoccupazione è alta; la distanza tra i pochi più ricchi del paese e i tanti che ricchi non sono si è allargata oltre ogni misura; la classe politica spesso non è all’altezza del suo ruolo; il paese sta subendo un fenomeno di spopolamento allarmante, il patrimonio pubblico versa in condizioni precarie. L’elenco delle cose che non vanno è ancora lungo ma è opportuno segnalare anche i tanti segnali di risveglio e di riscatto che animano una parte rilevante della società civile. Ci sono decine di giovani che dedicano parte del loro tempo al servizio della comunità. I ragazzi della protezione civile e il gruppo che ha tolto la polvere dai libri della biblioteca, solo per fare qualche esempio. Ci sono associazione culturali che da anni danno pregio alla comunità. Grazie alle società sportive, tantissimi ragazzi possono praticare lo sport. Sono presenti sul territorio associazioni impegnate nella raccolta fondi per realizzare progetti di solidarietà. Poi c’è chi lo rappresenta e chi lo racconta che spesso, per pregiudizio o inadeguatezza, non riesce a valorizzare il tanto di buono che viene fatto nel nostro paese, enfatizzando il tanto che bene non va. Dopo anni di apatia e rassegnazione, c’è voglia di cambiare passo. E questa di tutte è la migliore notizia.

 

Guarda anche

Francolise – Auto del prete bruciata: stasera i fedeli in piazza per solidarietà a don Marcos

Francolise –  E’ stata fissata per questa sera, 26 febbraio 2024, alle ore 19e30, una …