Ultim'ora

Sessa Aurunca – Consorzio di Bonifica, nessuno stipendio per Natale, gli operai salgono sul tetto: “i nostri politici ci hanno solo sfruttato”.

Sessa Aurunca – (di Tommasina Casale) – Dalla regione non arrivano notizie, Natale senza stipendio per i dipendenti del consorzio di bonifica aurunco che salgono sul tetto e minacciano di non scendere fino a che non arrivino notizie positive. Lo avevamo annunciato già ieri sera che lunedì mattina i dipendenti del consorzio di bonifica avrebbero incrociato le braccia e scesi in strada. Oggi attendevano dalla regione la notizia del pagamento di almeno uno stipendio per Natale, ma nessuna notizia è arrivata e l’esasperazione è arrivata al limite. Alcuni operai sono saliti sul tetto e chiariscono: “da qui non scendiamo finché non arriva qualcuno che ci garantisce lo stipendio ma soprattutto il nostro futuro”, dicono in coro i dipendenti dal tetto. “Abbiamo bollette da pagare, i nostri figli non possono andare a scuola, siamo esasperati non reggiamo più”; “finora ci hanno solo preso in giro, solo parole, ci sono dipendenti che avanzano anche oltre venti stipendi. Come si può andare avanti me lo dicessero loro”. Ma la stoccata più dura va alla politica: “i nostri politici locali e regionali ci hanno solo preso in giro. Hanno utilizzato il consorzio solo per fini politici ed elettorali ma niente hanno poi fatto per noi”. Una protesta dura che continua anche in strada dove a dare supporto ai dipendenti ci sono anche le famiglie che gridano: “vogliamo il pane per i nostri figli”.  Sul posto anche i vigili del fuoco pronti ad intervenire in caso di necessità.
A breve il video dei dipendenti sul tetto.
bonifica-protesta1 bonifica-protesta2 bonifica-protesta3 bonifica-protesta4 bonifica-protesta5

 

 

Guarda anche

SESSA AURUNCA – Con l’auto nel dirupo, signora estratta dall’abitacolo e trasferita al pronto soccorso

Sessa Aurunca – Il sinistro è avvenuto ieri mattina nel territorio di Valogno, piccolo borgo …