Ultim'ora

AVERSA – Furti, scuola privata assaltata da un gruppo di ragazzini: ecco le foto

AVERSA (Lidia de Angelis) – Furti, ragazzini assaltano l’istituto scolastico “LA SALA”, portati via computer e fatto danni all’istituto. Più sicurezza contro furti e atti vandalici nelle scuole del comune normanno, dove i raid si susseguono. Con  incursioni registratesi in  diverse scuole di Aversa, l’  anno scolastico è stato vissuto come un incubo per larga parte di genitori e studenti del comune. Una situazione allucinante, figlia del disagio giovanile, ma anche di un certo lassismo delle istituzioni nel prendere adeguate misure preventive. Dopo il Liceo Fermi, dopo le tre visite all’ITIS Volta, dopo la scuola Media Pascoli di Aversa, di via Ovidio in prossimità del liceo psico-pedagocico Jommelli, all’istituto comprensivo De Curtis di via Salvo D’Acquisto, l’anno scorso, ora è toccato all’istituto privato “LA SALA” di via Cappuccini ad Aversa. Il furto messo a segno è avvenuto durante l’altra notte ad opera di 4 balordi, che a volto scoperto e senza guanti hanno toccato diversi oggetti lasciando pare le impronte, come visibile dalle foto pubblicate. Ad accorgersi dell’accaduto il personale scolastico che si è recato stamani presso l’istituto, una volta giunto presso la scuola, immediatamente ha visto che ignoti avevano scardinato l’ ingresso dell’istituto, compiendo diversi danneggiamenti di suppellettili, hanno asportato diverso materiale didattico, tra cui computer utilizzati nel laboratori di informatica.  Della vicenda è stata informata la Dirigenza scolastica che è rimasta indignata per l’accaduto. A dare notizia dell’accaduto un post dell’istituto stesso, “LE PERSONE NON RIESCONO A STARE LONTANO DA LA SALA SCHOOL! Continua il nostro successo e il nostro Istituto non perde tempo per ricevere visite, anche notturne. Ieri sera alcuni galantuomini hanno asportato i nostri computer portatili di supporto alle LIM, devastato l’impianto antifurto e praticato ulteriori danni. Noi ripartiamo a razzo, in un territorio nel quale siamo convinti che occorre investire in “cultura di eccellenza” per coltivare i nostri piccoli talenti così come abbiamo fatto in 60 anni di attività. Chiediamo scusa ai nostri allievi per qualche disfunzione nei prossimi giorni nell’utilizzo delle LIM, che stiamo già ripristinando, e denunciamo quanto accaduto pubblicando le immagini riprese dal sistema di videosorveglianza. #lavoriamodicultura”. Che si tratti di ragazzate o di una vera e propria opera criminale organizzata, per arrivare ad introdursi nell’edificio, ed  trafugare attrezzature e materiale didattico, sull’accaduto indagano le forze dell’ordine, che si sono recate sul posto per i sopralluoghi e gli accertamenti atti ad individuare gli autori del crimine.  Bisogna condannare, con voce unanime e forte, questo gesto irresponsabile e vandalico, che offende tutta la comunità normanna. Le scuole, insieme ai beni culturali, sono il patrimonio più grande che possiede il nostro paese. Dobbiamo imparare a preservarle e custodirle come un tesoro prezioso. Le scuole sono il luogo della speranza, dell’identità, della cultura, del futuro.
foto-furto-ist-la-sala-3 foto-furto-ist-la-sala-4 foto-furto-ist-la-sala-5 foto-furto-ist-la-sala-6 foto-furto-ist-la-sala-7 foto-furto-ist-la-sala-8 foto-furto-ist-la-sala-9 foto-furto-ist-la-sala-10

Guarda anche

DUE AUTO RIBALTATE, GIOVANI FIDANZATI IN OSPEDALE

L’impatto è avvenuto ieri, lunedì primo aprile 2024, nel territorio del comune di Orta di …