Ultim'ora

VAIRANO PATENORA – Consiglio comunale, arriva il teatro dei burattini (a pagamento). E’ polemica, duro il richiamo di Martone: “non ci sto”

VAIRANO PATENORA  – Il teatro dei burattini arriva in consiglio comunale. Il tutto per soli 5 euro. Divampa la polemica in paese alimentata soprattutto da coloro che ritengono inopportuno ospitare nella sala consiliare un teatro di burattini. Se poi si considera che lo spettacolo è fissato per il prossimo martedì primo ottobre, giorno che precede il consiglio comunale, allora è facile immaginare l’ironia di alcuni commenti  che confondono con facilità amministratori e burattini. “Possibile che non esisteva alcun altro posto nel quale la compagnia teatrale poteva esibirsi? Possibile concedere la sala consiliare per una manifestazione a pagamento? Sono questi principali dubbi che pesano su molti vairanesi. Anche il leader dell’opposizione, Lino Martone, esprime molti dubbi in merito alla vicenda: “Spero che alla base non vi sia l’inqualificabile malafede di infangare e offendere il consiglio comunale, riducendola a teatrino dei burattini. poi bisogna vedere da che parte stanno i burattini.  Non ho alcuna intenzione di fare sfottò e prendere in giro. E’ probabile che difronte ad artisti che versano in condizioni non agiate, è giusto che chi rappresenta una amministrazione dia una mano facendo meno il fiscalista, ma ci vuole anche un momento di lucidità e senso di controllo onde evitare di essere messi in ridicolo. Qui si finisce per andare su “Striscia la Notizia”. Non so chi ha autorizzato ad utilizzare la sala consiliare per il teatro dei burattini e a pagamento a 5€ a persona,immagino a bambino o bambina. Già il qualunquismo imperante considera tutti gli amministratori e politici dei burattini. Qui che ci mettiamo la firma? Tra l’altro il martedì precede il Consiglio indetto per il giorno successivo mercoledì. Immagino che per fare il teatrino dovranno cambiare qualcosa nella struttura di tavoli e sedie, poi le metteranno a posto? Un po di senso della misura ci vuole. Se volevano venire incontro agli artisti e dare qualcosa di insolito ai bambini, potevano utilizzare palazzo D’Arezzo, o anche gli atrii delle scuole, impegnando il nostro personale a fare la dovuta disinfestazione d’obbligo, visto che il teatrino si fa di pomeriggio. Insomma non esageriamo”. Questo il commento, affidato alle pagine di Facebook, da Martone

 

Guarda anche

 Contraffazione, svuotato lo “store del falso” nel Casertano e nella Valle di Suessula

Caserta – Nei giorni scorsi militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Benevento, …

un commento

  1. Martone tu fai mangiafuoco?