Ultim'ora
FOTO DI REPERTORIO

Santa Maria Capua Vetere – Tentato omicidio e lesioni gravissime, condannati 5 giovani amici

Santa Maria Capua Vetere – Quest’oggi il gup del tribunale sammaritano Pasquale D’Angelo ha emanato la pena per ciascuno dei cinque ragazzi ritenuti responsabili della maxi rissa avvenuta la sorsa della Vigilia di Natale 2023, accusati tutti e cinque a vario titolo di tentato omicidio e lesioni gravissime. Ecco le condanne: 3 anni a Massimiliano Barbato e 3 anni e 2 mesi a Vittorio Merola (che fu il primo a finire in galera), entrambi hanno patteggiato la pena; 4 anni e 2 mesi di reclusione a testa per Cristian D’Ambrosio e Giovanni Barracano; infine, 4 anni e 6 mesi per Antonio Pio Salemme. A condurre l’inchiesta il sostituto procuratore Armando Bosso.

LA VICENDA:

Il tutto avvenne nella città del Foro, precisamente in piazza Adriano davanti all’Anfiteatro Campano, nel giorno della scorsa Vigilia di Natale 2023. I cinque giovani (oggi condannati) si scagliarono contro due fratelli albanesi prima all’interno del bar “Luiss”, poi all’esterno del locale. Ad avere la peggio fu il più giovane dei fratelli, di soli 16 anni. Il ragazzo fu colpito quattro volte al torace con un oggetto a punta. Fu ricoverato e gli venne asportata la milza.

Guarda anche

Meteo, arriva il vero caldo: picchi di 40 gradi nel casertano

Caserta – Nelle prossime ore la vampata nordafricana raggiungerà la Sardegna con 39°C ad Oristano, …