Ultim'ora
foto di repertorio

Energia solare: come sono fatti e come funzionano i pannelli fotovoltaici

I pannelli fotovoltaici rappresentano una pietra miliare nel campo delle energie rinnovabili. Essi si caratterizzano per la capacità di convertire la luce del sole in energia elettrica: per questo motivo in questi anni si è trasformato radicalmente il modo in cui produciamo e utilizziamo l’energia.

Questo articolo esplorerà la struttura dei pannelli fotovoltaici, le diverse tipologie e le loro funzioni. Innanzitutto è bene sapere che i pannelli fotovoltaici sono costituiti principalmente da due elementi e cioè le celle fotovoltaiche e il telaio di supporto: le prime rappresentano la componente centrale del pannello, e si occupano di convertire luce solare in energia elettrica.

Inoltre sono fabbricate utilizzando il silicio, un materiale semiconduttore che permette il movimento degli elettroni, essenziale per la produzione di energia elettrica.

Tipi di celle fotovoltaiche

Esistono due tipologie principali di celle fotovoltaiche: monocristalline e policristalline. Le celle monocristalline sono realizzate utilizzando un singolo cristallo di silicio. Questa struttura consente una maggiore efficienza nella conversione dell’energia solare rispetto alle celle policristalline.

Le celle policristalline, invece, sono fabbricate da un amalgama di cristalli di silicio, risultando meno costose ma leggermente meno efficienti rispetto alle loro controparti monocristalline.

Il telaio di supporto e altri componenti

Il telaio di supporto dei pannelli fotovoltaici è generalmente realizzato in materiali robusti come l’alluminio o il vetro. Questo telaio protegge le celle fotovoltaiche e le mantiene in posizione. Oltre alle celle e al telaio, i pannelli fotovoltaici possono includere altri elementi fondamentali per il loro funzionamento.

Uno di questi è lo strato di giunzione, un materiale che collega le celle fotovoltaiche tra di loro, garantendo un flusso di elettricità uniforme. Lo strato di isolamento è un altro componente chiave, progettato per proteggere le celle dall’umidità e dalle temperature elevate. Infine, la scatola di giunzione è una componente essenziale che ospita i connettori necessari per collegare i pannelli a un impianto elettrico.

Funzionamento dei pannelli fotovoltaici

Il funzionamento dei pannelli fotovoltaici si basa sull’effetto fotovoltaico, un processo attraverso il quale le celle fotovoltaiche convertono la luce solare in energia elettrica. Quando la luce solare colpisce le celle, l’energia dei fotoni solari libera gli elettroni dal silicio. Questi elettroni vengono poi raccolti dai contatti elettrici presenti sulle celle e diretti verso un circuito esterno, producendo corrente elettrica.

Smaltimento e recupero dei pannelli fotovoltaici

Con l’aumento dell’installazione di pannelli fotovoltaici, diventa sempre più importante gestire correttamente lo smaltimento e il recupero dei pannelli a fine vita. Un’azienda che opera nel settore dei pannelli fotovoltaici deve necessariamente collaborare con imprese specializzate nello smaltimento e recupero dei pannelli fotovoltaici.

Queste aziende sono dotate delle competenze e delle tecnologie necessarie per trattare correttamente i materiali, garantendo che vengano riciclati e smaltiti in modo sicuro ed ecologico.

Se gestisci un’azienda e ti trovi ad avere questa necessità scegli Aneco per il recupero e lo smaltimento di pannelli fotovoltaici a Milano, in modo da poterti confrontare con esperti del settore che ti guideranno sui passi da fare in una cosa così delicata e importante.

 

Guarda anche

VAIRANO PATENORA – Artigiano stroncato in pochi giorni, la comunità piange Gaetano

Vairano Patenora – Pochi giorni fa, una ventina circa, ha avvertito un malessere. Prima la …