Ultim'ora

ALIFE / AILANO – Comune, l’impresa dei rifiuti è collusa con la camorra: scatta l’interdittiva

ALIFE / AILANO – La ditta opera nell’ambito di importantissime commesse di valenza pubblica come quelle autostradali o quelle delle municipalizzate. Nel consiglio di amministrazione della CZeta spa siede l’ex comandante generale della Guardia di Finanza del Veneto e un ex generale dei Carabinieri.
La società CZeta, con sede legale a Vicenza ma con sede operativa a Rotondi, in provincia di Avellino, è stata colpita da una interdittiva Antimafia emessa dalla Prefettura di Vicenza.   L’impresa gestisce il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti urbani nei comuni di Ailano e Alife, in provincia di Caserta. Cosa faranno ora questi sindaci? Rescinderanno il contratto? Oppure continueranno con la stessa nonostante l’interdittiva antimafia?
La stessa interdittiva non è un provvedimento qualsiasi; si tratta infatti di un atto amministrativo speciale, che non ha valenza penale ma che limita la operatività di una impresa allorché si teme che questa possa essere a rischio di collusioni mafiose o possa a sua volta condizionare il tessuto sociale e politico di un dato comprensorio.

Guarda anche

Mondragone – Rissa fra due bande rivali. 7 denunciati.  Non sono bulgari né immigrati. Il sindaco Lavanga cosa dirà ora?

Mondragone – Siamo proprio sicuri che il problema sicurezza a Mondragone siano gli immigrati bulgari? …