Ultim'ora
FOTO DI REPERTORIO

ALIFE – Giovane schiacciato fra due trattori: miracolo all’ospedale di Piedimonte Matese

ALIFE – Quello compiuto all’ospedale di Piedimonte Matese appare essere un autentico miracolo che ha permesso di salvare la vita ad un giovane padre di famiglia. Un risultato ancora più importante se si considerano la gravissima carenza di chirurghi in ospedale di Piedimonte Matese,  grazie all’abnegazione ed alla disponibilità dei medici, che fuori servizio  rispondono alle emergenze, si riescono a salvare giovani vite in un territorio poco considerato da regione Asl ed Amministrazione Comunale.
LA VICENDA:
Non si tratta dell’ennesimo incidente, quello accaduto ieri all’interno di un’azienda agricola ubicata nelle campagne del comune di Alife, popoloso centro ai piedi del Matese. Le notizie intorno alla vicenda sono ancora poche e quindi non permettono di ricostruire pienamente l’accaduto. Secondo i primi riscontri  un giovane  uomo è rimasto schiacciato fra due trattori che erano in manovra sul piazzale dell’azienda.  Un urto violentissimo che ha devastato l’addome spappolando un rene, la milza e lesionando l’arteria aorta. Quanto messo in campo, successivamente, dai medici dell’ospedale di Piedimonte Matese è stato un autentico miracolo. L’equipe guidata dal primario chirurgo Gianfausto Iarrobino  – composta da Fidanza Maria Diana, Asciore Lorenzo e  Laurenzo Umberto; medici anestesisti Offi e Marra  – ha operato per diverse per rimuove gli organi interni lesionati e per bloccare l’emorragia copiosa dell’arteria aorta.
Un  intervento delicatissimo e complicato che è servito a salvare la vita al giovane operaio. Ora Giovanni Sasso, 37 anni,  è in sala rianimazione, sotto la costante attenzione del medico  Maria Biasucci,  sua vita è ancora in pericolo ma i medici sembrano essere fiduciosi in una evoluzione positiva delle sue condizioni. Servirà comunque del tempo.
La vittima, operaio edile, è pratico anche nei lavori agricoli perché la madre è titolare di un’azienda agricola. Ieri aveva deciso di dare una mano al suo amico del cuore con il quale condividono gioie e fatiche.  Mentre stavano  sistemando del trinciato all’interno di un silos il suo amico, in retromarcia con il trattore non lo avrebbe visto schiacciandolo contro il carrello che Giovanni stava per scaricare nel silos.

Guarda anche

Meteo, arriva il vero caldo: picchi di 40 gradi nel casertano

Caserta – Nelle prossime ore la vampata nordafricana raggiungerà la Sardegna con 39°C ad Oristano, …