Ultim'ora

ALIFE – Falso testamento, i due fratelli assolti alla zia: remissione di querela ininfluente

ALIFE – Arriva puntuale la controreplica dei fratelli Salvatore e Sisto Tartaglia assolti con formula piena nel processo penale a loro carico: “Ancora una volta, dobbiamo riscontrare che la denunciante, forse perché amareggiata dall’esito del processo, cerca di fornire notizie fuorvianti al solo fine di creare disinformazione e screditare i sottoscritti. Priva di fondamento è la notizia secondo cui la sentenza di assoluzione sia scaturita dall’intervenuto accordo intervenuto in sede civile; i reati contestati, infatti, sono perseguibili d’ufficio! Ciò sta a significare che l’interesse punitivo è in capo allo Stato non del privato denunciante che, come nel caso di specie, non ha alcun potere di indirizzare l’azione penale né l’esito del processo. Il Giudice ha pronunciato una sentenza di assoluzione sulla base degli atti e delle prove acquisite nella fase delle indagini, prescindendo totalmente dalla remissione di querela e dalla revoca della costituzione di parte civile, ininfluenti, secondo la legge, ai fini del decidere. In sostanza il Giudice nella sua sentenza non vi ha potuto fare alcun riferimento! Del resto tutti sanno che la “grazia”, secondo la nostra Costituzione, la concede solo il Presidente della Repubblica, mentre noi siano stati dichiarati innocenti da un Tribunale della Repubblica Italiana”.

 

Guarda anche

Capriati a Volturno – Carabinieri morto improvvisamente: domani i funerali di Pasqualino

Capriati a Volturno / Monteroduni – Sarà sepolto nella sua Monteroduni l’appuntato dei carabinieri morto …