Ultim'ora

TEANO – Furti al museo e all’antico teatro, 6 teanesi rischiano 18 anni di carcere. Anche un noto avvocato

TEANO – Nell’udienza di oggi il pubblico ministero ha formulato le sue richieste di condanna a carico degli imputati accusati di depredare le ricchezze dell’antica civiltà sidicina, rubavano sculture di inestimabile valore e le rivendevano per pochi euro. Sono sotto processo sei persone, fra cui un noto avvocato, imputate, a vario titolo, di aver depredato i tesori della città. Tutto nasce dalle indagini condotte dai carabinieri della locale stazione.  Fra le accuse che pesano sulle persone coinvolte nei fatti, ci sono una serie di furti di beni di interesse storico – archeologico, poi venduti sul mercato illegale anche a noti professionisti della zona.
La Procura chiede la condanna a carico di tutti:
AUTIERI Emilio 2 anni e 8 mesi di reclusione
AVERSANO Massimo 2 anni e 7 mesi di reclusione
COMPAGNONE Luca 5 anni e 1 mese di reclusione
DE BIASIO Domenico 3 anni e 2 mesi di reclusione
PANE Antonio 3 anni e 6 mesi di reclusione
MASTROSTEFANO Gerardo 1 anno e 4 mesi di reclusione
L’operazione dei carabinieri permise di recuperare più di 170 oggetti di notevole interesse storico appartenenti a varie epoche che vanno dal I-II secolo d.C. al VIII – VI secolo a. C. per valore di circa € 500.000,00

Guarda anche

MONDRAGONE – Municipio, la storia di Christian: costretto a denunciare la burocrazia ostile e il disservizio

MONDRAGONE – Oggi Christian Acciardi è stato costretto a recarsi presso la stazione dei carabinieri …