Ultim'ora
il colonnello Bandelli ha condotto le indagini sul caso

MONDRAGONE – Si nascondeva nella soffitta della madre, arrestato latitante

Mondragone – Casa di mamma è sempre il rifugio più sicuro dove ogni uomo può tornare in caso di necessità. Una cosa che sanno bene anche i carabinieri che hanno stanato un uomo da tempo ricercato e sfuggito per bene due volte all’arresto. Ieri, i carabinieri della stazione di Mondragone – del Reparto Territoriale guidato dal colonnello Bandelli – hanno  catturato il latitante Aversano Raffaele Emanuele, 33 anni, di Mondragone. Le meticolose indagini, eseguite dai carabinieri del Reparto Territoriale di Mondragone, coordinati dalla Procura sammaritana, hanno però messo fine alla sua fuga nel tardo pomeriggio di ieri. Il latitante è stato rintracciato e catturato a Mondragone, nel corso dell’irruzione che i carabinieri hanno eseguito presso l’abitazione occupata dall’anziana madre. Si era nascosto in soffitta, sicuro di non essere trovato. I militari dell’Arma lo hanno accompagnato in caserma da dove, dopo le formalità di rito, lo hanno tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Guarda anche

Caserta – Ricercato per lesioni e resistenza, usa una falsa identità per sfuggire alla cattura

Caserta – La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato un cittadino originario del Ghana, …