Ultim'ora

ROCCAROMANA – Casa del comune disastrata: cittadino costretto a vivere “sott’acqua”. Amministrazione indifferente

ROCCAROMANA – La macchina amminstratica guidata dal sindaco Nicola Pelosi privilegia la burocrazia e gli sprechi della pubblica amministrazione anziché preoccuparsi realmente della condizione abitativa indecente ed insalubre cui è costretto a vivere un cittadino italiano in stato di indigenza socio-economica. E’ questo il succo della vicenda illustrarta da un cittadino “vittima”

La nota:
“Sono, mio malgrado, un cittadino che vive e che abita a Roccaromana. Più che “vivere”, forse sarebbe meglio dire “sopravvivere”, vista la condizione abitativa invivibile e vergognosa che Vi mostrerò, ove molto probabilmente si rammenta anche un certo livello di rischio per la salute di chi ci trascorre molte ore al giorno. Io vivo in un appartamento di proprietà comunale, la cui manutenzione è stata del tutto trascurata da questa amministrazione. Sarebbe compito dell’ente comunale provvedere ad un tale tipo di manutenzione, suppongo. Se io volessi intervenire, non avrei comunque le risorse economiche per farlo.
Nel dettaglio, Vi mostrerò il soffitto della mia stanza da notte: non si contano più le infiltrazioni d’acqua talmente che sono numerose ed estese, così come è estesa la muffa che prolifera massicciamente e ad un ritmo inarrestabile in un ambiente così umido. Persino aprendo la finestra e lasciando cambiare l’aria per diverse ore al giorno, l’odore terribile della muffa (lo ripeto, potenzialmente pericolosa per la salute dell’organismo, ed ormai diffusasi in tutte le pareti della stanza) difficilmente va via.
Ovviamente, il Comune di Roccaromana, nella persona del sindaco, del vice-sindaco, del tecnico, ecc. è perfettamente a conoscenza già da tempo di questa grave e sofferta situazione abitativa, ai limiti del pericolo per la mia salute, e ciononostante l’ente sembra non avere interesse a risolverlo, preferendo concentrarsi su quisquilie relative alle imminente elezioni.
Non è chiaramente mia intenzione pretendere un appartamento attualmente abitato per vivere in maniera quantomeno dignitosa. Vorrei, tuttavia, far notare che vi è un appartamento di modeste dimensioni, apparentemente in buone condizioni, cui è localizzato un ufficio della Comunità Montana. Siffatto ufficio è perennemente chiuso, oserei dire sigillato, per tutta la settimana, per tutto l’anno. E così che il Comune di Roccaromana privilegia la burocrazia e gli sprechi della pubblica amministrazione anziché preoccuparsi realmente della condizione abitativa indecente ed insalubre cui è costretto a vivere un cittadino italiano in stato di indigenza socio-economica”. (nota a cura di un cittadino roccaromanese)

Guarda anche

Caserta – Ricercato per lesioni e resistenza, usa una falsa identità per sfuggire alla cattura

Caserta – La Polizia di Stato di Caserta ha arrestato un cittadino originario del Ghana, …