Ultim'ora
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ferramenta: come scegliere i prodotti giusti per il fai da te

Secondo le statistiche circa 29 milioni di italiani dichiara di avere familiarità con le attività del fai da te e del bricolage, per una fetta della popolazione superiore al 50% della popolazione. Un numero considerevole di appassionati, capaci di informarsi non meno dei professionisti, in molti casi, alla costante ricerca dei prodotti giusti per fare un lavoro il più possibile a regola d’arte e di stampo artigianale. Ma quali sono gli utensili che non possono mancare nella cassetta degli attrezzi, sia degli esperti che dei principianti? Ne parliamo in questo articolo, proponendovi fin da subito un consiglio: quello di rivolgervi a store specializzati. Sotto questo punto di vista le realtà online hanno un valore aggiunto in termini di assortimento e persino promozioni: scopri ad esempio il catalogo della ferramenta online Galvagni Store, potrai trovare tutto l’occorrente e averlo presso il domicilio indicato con una consegna precisa e veloce.  Ma non perdiamo altro tempo: scopriamo insieme gli attrezzi indispensabili tra quelli del mondo ferramentistico.

Quali utensili, nella cassetta degli attrezzi?

Gli utensili che non possono mancare tra quelli opzionati sono in primo luogo quelli manuali: un set di cacciaviti appare essenziale, viste le diverse tipologie di viti su cui può capitare di lavorare, insieme a uno o più martelli, pinze, chiavi, seghetti e via dicendo. L’ideale è di iniziare acquistando l’indispensabile, per poi ampliare mano a mano che si intraprende una certa direzione di lavorazioni, sulla base dei propri gusti e attitudini. Qualcosa che vale anche per gli apparecchi alimentati a corrente elettrica come trapani, smerigliatrici, seghe e via dicendo: essenziali sia per i progetti basici come per i più impegnativi. Il re degli elettroutensili è indubbiamente il trapano, disponibile in più varianti, diverse a seconda dell’alimentazione che può essere tramite cavo o batteria nonché dell’utilizzo. Sotto questo punto di vista, i modelli senza cavo sono generalmente meno potenti e più maneggevoli, al contrario di quelli da attaccare direttamente alla corrente. Come sempre nella tecnologia ogni soluzione ha i suoi pro e contro e richiede una valutazione attenta e precisa.
In alcune situazioni è inoltre richiesto l’impiego di utensili specifici, come quelli per la lavorazione del legno o la posa di piastrelle. Ad esempio, per lavorare il legno saranno indispensabili un seghetto a mano e/o una sega a nastro, nonché una smerigliatrice. Almeno quelli base andranno inseriti nella cassetta degli attrezzi.

L’importanza di confrontarsi con un esperto

L’aspetto che appare sempre imprescindibile considerare quando si realizza la cassetta degli attrezzi è sempre e comunque uno: non c’è un criterio specifico e univoco una volta inseriti forbici, cacciaviti e attrezzi simili. Come già accennato bisogna valutare di volta in volta i propri gusti e interessi, aggiungendo, quando necessario, eventuali strumentazioni ad hoc. Per questo avere al proprio fianco un negozio di fiducia è un fattore in grado di fare la differenza, qualcosa che è possibile fare anche affidandosi ai negozi online complice la presenza di chat dedicate che permettono un confronto a tu per tu con personale qualificato. In questo modo sarà possibile opzionare sia un set già pronto in linea con le proprie esigenze, sia valutare l’acquisto di accessori come gli elettroutensili, di pregio e al contempo disponibili a prezzi accessibili.

Guarda anche

Tavolini, quali scegliere per il proprio salotto

Il tavolino è uno degli elementi fondamentali di qualsiasi salotto, sia per la sua funzionalità …