Ultim'ora

CARINOLA – “Il Litorale e la Base Nato”, Scuola-Politica di Coraggio e Libertà con Sergio Nazzaro

CARINOLA – L’appuntamento  di questa seconda tappa di scuola-politica a cura di Coraggio e Libertà, è  per domenica 22 settembre a partire dalle diciannove presso Palazzo Novelli, a Carinola (CE).  Ospite d’eccezione Sergio Nazzaro, scrittore-giornalista di fama nazionale, chiamato a presentare  Castelvolturno (Einaudi), il suo ultimo lavoro inchiesta sulle organizzazioni criminali straniere attive sul Litorale Domitio. Ma ci sarà dell’altro. In esclusiva si parlerà del Proto, la Base Nato del Massico, un tunnel lungo trenta chilometri di cui saranno mostrate per la prima volta delle foto scattate dal reporter.  Ma prima, partenza per CastelVolturno, città ombra del litorale, capitale di un traffico di droga di dimensioni economiche impressionanti, che parte dal sud America e dall’Afghanistan e, attraverso il nord Africa e l’est Europa, converge nel sud Italia per poi ramificarsi in tutta l’Unione Europea. Una mafia ben consolidata in Italia con  base operativa mondiale fra Castel Volturno (Caserta) e Napoli. Unico fine il denaro. E ancora,  sequestri di persona in tutta Italia, la centrale degli aborti a Roma. La mafia africana, per la maggior parte nigeriana, aspetta di fondersi  con la corruzione generando territori senza controllo. Un reportage sociale, umano, di ciò che rimane o probabilmente sta diventando il territorio più multiculturale d’Italia, ma nella più completa assenza di Stato, burocrazia e regolamenti. Seconda parte del dibattito/evento un’immersione nel quartier generale della Nato del Massico: una base dismessa nel cuore verde del Comune di Carinola. Il racconto di un file rimasto top secret per anni  che sarà svelato nel suo recente reportage fatto per il mensile WIRED. In anteprima, a Palazzo Novelli, la ricostruzione storica ed una carrellata di foto esclusive, Sergio Nazzaro ci porterà nel cuore buio della Base Nato.  E’ bene ricordare che si sconsiglia a tutti  di introdursi nella base Nato per la sua pericolosità e perché sotto giurisdizione militare.  L’associazione politico-culturale, Coraggio e Libertà, prosegue nei suoi obiettivi  d’informazione, denuncia – in consiglio comunale – e sviluppo del dibattito sano e costruttivo nella comunità. (comunicato stampa)

 

 

Guarda anche

Roccamonfina – Va al bar per un caffè ma si fa soffiare la borsa: indagano i carabinieri

Roccamonfina – Un gruppo di tre giovani (due uomini e una donna), stranieri cioè non …