Ultim'ora

Il futuro della fintech, tra IA e apprendimento automatico

C’era un tempo in cui andare in banca voleva dire lunghe code allo sportello, attese infinite, operazioni complesse. Ora tutto questo è svanito, sotto i colpi impietosi e rivoluzionari della fintech. È sotto questa etichetta che finiscono tutte le innovazioni, gli strumenti digitali, le soluzioni nuove che hanno rivoluzionato il mondo della finanza e del settore banking.

Un settore che sarà sempre di più a misura di utente, come obiettivo del BaaS, ovvero il Banking as a Service. Il futuro, infatti, è quello di una finanza integrata, distribuita sul web, dove anche i siti non finanziari o non bancari potranno offrire opportunità di pagamenti, di attività economiche attraverso interfacce semplice e intuitive. L’esempio classico è quello dei siti di e-commerce, che possono offrire pagamenti fintech direttamente nella pagina di destinazione o nella loro app mobile. Un cambiamento che sta già avvenendo nel settore del gambling, da sempre all’avanguardia per tutto quello che riguarda le transazioni economiche sicure e affidabili.

Fiore all’occhiello della filiera è, ad esempio, la piattaforma di gioco di 888Casino che ha visto riconosciuti i suoi sforzi e i suoi progressi in ambito tecnologico e digitale. Il premio per la In-house product innovation ricevuto durante gli EGR Italy Awards, un riconoscimento che certifica la sua posizione di leader nella classifica dei casinò online italiani più visitati ogni mese dagli utenti. Servizi finanziari all’avanguardia, sicurezza digitale di livello, oltre 2 mila giochi e 15 nuovi fornitori, sono queste le caratteristiche di un nome di rilievo nella filiera del gioco pubblico e legale.

Non solo home banking, ma anche automazione dei servizi. Come si legge in questo articolo di Forbes, un passaggio cruciale nella crescita della fintech è quello dell’automazione dei servizi: Intelligenza Artificiale e Machine Learning possono aumentare la produttività e creare nuove efficienze nel mondo aziendale e si candidano a nuovi protagonisti anche della scena finanziaria. L’IA, infatti, potrà apprendere come automatizzare i principi di pagamento, creando così dei servizi incorporati 2.0. Sempre l’IA e il Machine Learning sono al centro del nuovo obiettivo, specifico del settore B2C, della gestione delle finanze personali. Siti, app, canali online e piattaforme sul web possono offrire servizi fintech in grado di aiutare gli utenti a pianificare le proprie finanze in modo informato, sostenibile e responsabile.

Il futuro, insomma, è quello del Baas e dell’Open Banking, percepito come fondamentale da 9 intervistati su 10 nella ricerca “Financial Services: State of the Nation Survey 2021”. L’85% dei professionisti di istituti finanziari di livello globale ritiene infatti che questo settore avrà un impatto fortissimo nel prossimo anno. Faremo bene a prepararci insomma, perché con la rivoluzione digitale cambierà tutto. Anche il modo di pensare la banca.

Guarda anche

TRAGEDIA IN COMMISSARIATO: POLIZIOTTA 29enne SI UCCIDE CON UN COLPO DI PISTOLA

L’ennesima tragedia si è consumata questa mattina. La vittima aveva solo 29 anni. E’ arrivata …