Ultim'ora

SPARANISE – Nuovo stadio comunale con pista di atetlica non si farà: troppe irregolarità: I commissari cancellano tutto

Sparanise – Troppe irregolarità progettuali e procedurali. Il progetto posto a base di gara risultava essere incompleto per tutta la parte strutturale, quindi non cantierabile. Gli elaborati contabili risultavano essere inesatti comportando così rischi di introduzione di varianti e di contenziosi con l’appaltatore. Queste alcune lacune che hanno portato al “disastro” del progetto stesso. I commissari che da molti mesi governano il popoloso centro dell’Agro Caleno hanno rinunciato al finanziamento ministeriale e annullato l’affidamento della gara alla Idrogestione srl.  Il comune di Sparanise risultava assegnatario di finanziamento per il bando “Sport e Periferie annualità 2020”, per la somma di € 700.000,00; veniva assunto con l’Istituto per il Credito Sportivo un mutuo passivo di € 589.848,84 per lavori di “realizzazione dello stadio comunale con campo di calcio e pista di atletica” ed acquisto area nell’ambito del protocollo d’intesa ritenuto (iniziativa sport missione comune 2021) a parziale copertura del costo totale del progetto pari ad euro 1.399.848,84. La Commissione Straordinaria, ha avviato una ricognizione, tuttora in atto, delle procedure di affidamento condotte dall’Ente in epoca antecedente al proprio insediamento, sì da verificarne, anche alla luce della relazione allegata al citato D.P.R. 19/12/2022, eventuali profili di illegittimità. Da una prima ricognizione della procedura di gara effettuata, su impulso della Commissione Straordinaria, sono state riscontrate diverse anomalie e criticità tra cui: Il progetto posto a base di gara risultava essere incompleto per tutta la parte strutturale, quindi non cantierabile. Gli elaborati contabili risultavano essere inesatti comportando così rischi di introduzione di varianti e di contenziosi con l’appaltatore. Il progetto esecutivo non è stato validato ai sensi del comma 8 dello stesso articolo. Non è stato mai avviato l’iter espropriativo del lotto su cui bisognava realizzare l’opera. Per tutte queste ragioni la Commissione Straordinaria ha comunicato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dipartimento per lo Sport, la rinuncia al finanziamento concesso per la somma di € 700.000,00.

Guarda anche

RIARDO – Discarica intercomunale di rifiuti, tante ombre. Ferrarelle chiede ai giudici di cancellare il progetto: mette in pericolo le sorgenti

RIARDO – L’azienda Ferrarelle ha promosso un ricorso presso il TAR Campania contro il progetto …