Ultim'ora

Riardo / Calvi Risorta / Sparanise – Scandalo “spionaggio” e licenziamenti a Ferrarelle: scontro fra testi

Riardo / Calvi Risorta / Sparanise – Si è svolta ieri, davanti al Giudice del Lavoro del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, la prima udienza del processo nato dal ricorso presentato dall’ex dipendente Ferrarelle, Luigi Cipro. Il giovane operaio, leader di un importante gruppo sindacale, venne licenziato alcuni mesi fa, insieme ad una donna riardese, Angela Montalto, perché coinvolti in una vicenda molto intrigata. Ieri sono stati ascoltati due testimoni chiave per l’intero processo: Bonafiglia (citato dalla difesa di Cipro) e Tartaglia (citato dalla difesa della Ferrarelle). Il primo ha messo in evidenza il clima di forte tensione che esisteva fra Cipro e i vertici dell’azienda; il secondo, per contro, ha negato parlando di rapporti normali e quindi di nessun astio da parte dell’azienda verso il sindacalista.
Al termine dell’udienza il giudice si è riservato sulla decisione di voler ascoltare ulteriori testimoni oppure fissare l’udienza per la sentenza.
Sul tavolo del giudice c’è il ricorso presentato da Antonio Galardo, difensore di Cipro, contro il licenziamento subito dallo stesso Cipro. La vicenda che nasce nel maggio del 2022 (oltre un anno fa) e che si sviluppa e matura con due licenziamenti.

Guarda anche

Roccamonfina – Va al bar per un caffè ma si fa soffiare la borsa: indagano i carabinieri

Roccamonfina – Un gruppo di tre giovani (due uomini e una donna), stranieri cioè non …