Ultim'ora

San Pietro Infine – Comune, rendiconto non approvato. Brunetti diffida il Ministro: avviare lo scioglimento dell’amministrazione Vacca

San Pietro Infine – Il consigliere comunale di minoranza, Alberto Brunetti, ha trasmesso nota di diffida al Ministro dell’Interno e al Prefetto di Caserta, per inosservanza dei termini di deposito del rendiconto esercizio finanziario 2022 da parte del Sindaco di San Pietro Infine. Brunetti ha diffidato “il Ministro dell’Interno, il Prefetto della Provincia di Caserta, affinché si proceda a nominare l’apposito commissario all’amministrazione inadempiente ed iniziare la procedura per lo scioglimento del Consiglio poiché il Sindaco del Comune di San Pietro Infine, non ha rispettato il termine di venti giorni stabilito dalla normativa legislativa, per il deposito e la visione del rendiconto esercizio finanziario 2022. Il Sindaco, Dott. Antonio Vacca ed il mancato rispetto dei termini perentori avrebbe violato il diritto d’informazione in favore dei singoli consiglieri comunali sulle questioni sottoposte alla loro valutazione. A questo diritto corrisponde il preciso obbligo dell’ente comunale di mettere a disposizione dei consiglieri in tempo utile tutti i documenti necessari per avere piena cognizione del contenuto delle proposte di deliberazione portate all’attenzione dell’organo rappresentativo, al fine di espletare correttamente il mandato. Il mancato rispetto del termine per il deposito e la messa a disposizione dei consiglieri comunali, termine previsto dall’art.227 del d.lgs. n.267/2000, determina una lesione del cd. ius ad officium dei consiglieri comunali, integrando uno specifico profilo di legittimità.  Il consigliere Brunetti si riserva sottoporre al vaglio della Procura della Repubblica le potenziali violazioni poste in essere dal Sindaco, come in narrativa”.

Guarda anche

Calvi Risorta – Capannone in fiamme, soccorsi sul posto (il video)

Calvi Risorta – I soccorsi sono sul posto e stanno operando per domare il rogo …