Ultim'ora

Alife – Comune, Cirioli come Renzi: ci ripensa e non si dimette più

ALIFE – La scuola di Matteo Renzi è arrivata fino ai piedi del Matese. L’ex presidente del Consiglio aveva detto, durante la campagna elettorale per la riforma del Senato, che avrebbe lasciato la politica in caso di sconfitta nel Referendum. La sconfitta ci fu ma Matteo siede ancora proprio in quel Senato che lui stesso voleva cancellare. Lo ha imitato Salvatore Cirioli che durante il primo comizio dell’ultima campagna elettorale aveva detto: “se perdo mi dimetto”. La sconfitta è arrivata, puntuale, ma lui ci ha ripensato: “resto in consiglio”.
Lo afferma Cirioli in una nota che recita: “Le mie dimissioni sono rimandate. Il quasi 50% di alifani che hanno votato “Patto per Alife” mi chiede di non abbandonare. Sono stato “delegato” da 2.233 concittadini a lavorare per il bene comune. Non posso abbandonare. Non lo farò. Lotterò al fianco dei miei colleghi consiglieri per Alife, fino a quando non riusciremo a riportare la trasparenza tra le mura della casa comunale, contrastando i fenomeni di malcostume amministrativo e l’immobilismo imperante che attanaglia il nostro Ente da anni. Chi crede nella mia resa può arrendersi”.

Guarda anche

Ailano – Comune, il tris di Mario Lanzone arriva dopo 10 anni. Ecco il nuovo consiglio

AILANO – Le elezioni comunali di Ailano hanno visto il trionfo della lista “Rinascita”, Mario …