Ultim'ora
foto di repertorio

Ruviano – Lite fra madre e figlia finisce in tribunale, processo fermo per cambio giudice

Ruviano – Dove svolgersi pochi giorni fa l’udienza del processo a carico di una donna accusata di aver picchiato la propria figlia. Doveva essere ascoltata proprio l’imputata che, rispondendo alle domande delle parti e del giudice, doveva spiegare la propria versione dei fatti e difendersi dalle accuse formulate. L’assenza del giudice ha impedito lo svolgimento del processo, la prossima udienza è stata fissata per fine mese quando sarà reso noto il nuovo giudice che dovrà scrivere la verità (almeno quella processuale) sulla vicenda che vede una giovane donna denunciare sua madre per maltrattamenti. Sotto processo è finita una nota artigiana del paese – Rosa Coppola – che ha sempre negato ogni addebito. La vittima e l’imputato oltre ad essere figlia e madre lavoravano anche insieme nell’attività di Coppola. Proprio le testimonianze di diversi clienti hanno tracciato un quadro diverso rispetto a quello prospettato dalla vittima nella denuncia. “Abbiamo sempre notato rapporti sereni fra le due, non abbiamo mai assistito a litigi”, questa, in sintesi, il succo delle testimonianze. Accuse di maltrattamenti confermate, invece, dal padre della ragazza, ex marito dell’imputata. Proprio la rottura del matrimonio potrebbe essere alla base dei contrasti fra la donna e sua figlia. La prossima udienza del processo è fissata per i primi medi del nuovo anno. Gli avvocati Dario Mancino e Olimpia Rubino difendono le parti in causa.

Guarda anche

Piedimonte Matese – 14enne abusata: due fratelli 30enni sotto processo

Piedimonte Matese – Ancora stallo nel processo a carico di due fratelli piedimontesi. Questa volta …