Ultim'ora

PIETRAVAIRANO – Ampliamento del cimitero: il comune revoca l’appalto alla Egar Costruzioni

PIETRAVAIRANO – Il contratto prevedeva la conclusione dei lavori in 80 giorni, sono passati, invece, oltre 7 anni e tutto è ancora fra color che sono sospesi. Così la macchina amministrativa pietravairanese ha avviato il procedimento per la risoluzione, causa inadempienza, del contratto, stipulato nel gennaio del 2016, con la Egar Costruzioni per l’Ampliamento Cimitero Comunale Capoluogo. Un contratto del valore di oltre 200mila euro. I lavori partirono dopo circa nove mesi, esattamente nell’ottobre del 2016, e nonostante il contratto prevedesse la chiusura in circa 3 mesi, a tutt’oggi sono ancora incompleti. Intanto l’impresa ha incassato quasi 190mila su un totale di 216mila euro.  A questo punto l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Marianna Di Robbio, accertato che allo stato, sussiste un grave inadempimento alle obbligazioni contrattuali da parte della Ditta Appaltatrice EGAR Costruzioni dei Lavori di Ampliamento Cimitero Comunale Capoluogo, caratterizzato dal mancato completamento dei Lavori nei termini previsti dal contratto, con un allungamento spropositato ed ingiustificato dei tempi, tale da compromettere l’operato stesso degli Uffici preposti e dell’intera Amministrazione Comunale nonché degli impegni presi con i cittadini di Pietravairano, che purtroppo non consentono più alcun indugio in merito, ha avviato la procedura per la revoca del contratto.

Guarda anche

Vairano Patenora – Madonna della Strada, ripresa la commemorazione

Vairano Patenora – Si è tenuta ieri mercoledì 19 giugno l’annuale celebrazione in onore della …