Ultim'ora

ALIFE – Testamento falsificato, Rosetta: voglio solo verità e giustizia. Ecco lo stato dei fatti. Contro ogni mistificazione

ALIFE – La polemica sul falso testamento che ha portato a giudizio due fratelli, uno dei quali candidato al consiglio comunale, non si placa. La vittima, dopo la precisazione del legale dei fratelli Tartaglia, ha contatto la nostra redazione per ripristina la verità su alcuni fatti che non possono essere stravolti. Rosetta Tartaglia con la sua azione ha inteso solo far conoscere al paese la vicenda e soprattutto il gravissimo torto che ha subito.  “Voglio verità e giustizia, solo questo”. La vittima Rosetta Tartaglia chiede solo verità e giustizia, per  lei e per la defunta zia. Rosetta, intende fare chiarezza in merito alle dichiarazioni rese dal legale dei fratelli Sisto e Salvatore Tartaglia. Una chiarezza necessaria per evitare che la cittadinanza faccia confusione sulla delicata questione. Soprattutto Rosetta mette in chiaro che al momento le indagini sono chiuse (quindi non è vero che si sta ancora indagando come affermato dai due germani accusati di truffa e falso). “Sono certa che presto la magistratura farà giustizia. Allo stato le indagini sono già concluse, il Pubblico Ministero dottoressa Cozzolino ha già formulato l’imputazione e ha già fissato il processo – con citazione diretta – il prossimo 10 ottobre 2023 presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere davanti alla seconda sezione penale”.  La vittima chiarisce che ha piena fiducia nella Magistratura precisando come la sua è “solamente una esigenza di verità e giustizia! Nulla di più!”. “Sono pronta – conclude Rosetta – a spiegare tutto in una intervista video, se la testata riterrà necessario”.

Guarda anche

 Contraffazione, svuotato lo “store del falso” nel Casertano e nella Valle di Suessula

Caserta – Nei giorni scorsi militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Benevento, …